Emanuele Filiberto,
principe di Civitanova

La visita in città per discutere alcuni dettagli sulla sua dimora estiva
- caricamento letture

emanuele_filiberto_01-300x200

di Laura Boccanera

Ha controllato che tutte le modifiche apportate al progetto fossero in ordine, ha scelto gli ultimi materiali e finiture per il suo appartamento di pregio ed è tornato subito nella sua Umbria. <<Spero di poter trascorrere qui le feste di Pasqua 2012: jeans, polo a maniche corte blu, mocassini e occhiali a specchio, questa la mise informale di Emanuele Filiberto di Savoia, giunto a Civitanova a sorpresa per discutere alcuni particolari e dettagli relativi alla dimora estiva che sorgerà dalle “ceneri” dell’ex hotel Sant’Elena. Un arrivo quasi sottotono, tra lo stupore dei passanti che se lo sono visti davanti mentre camminava, come un civitanovese qualunque, per Corso Umberto, dove si trova la sede della Penthouse Real estate. Dopo alcune formalità di carattere tecnico sbrigate con gli architetti il Savoia ha visitato il cantiere accompagnato dall’ architetto Ubaldo Severini, Tania Vannicola e dai proprietari di Penthouse Claudio Gesuelli, Massimo Virgili e suo figlio Gabriele e da Laura Iorio Gnisci. Attorno alle 13 e 30 poi il pranzo presso la Locanda sul mare e poi via di nuovo verso Roma per impegni di lavoro. Una visita “tecnica” e breve che non ha lasciato spazio a giri “diplomatici” o incontri con il mondo politico e imprenditoriale, né tanto meno a momenti di relax sulla spiaggia o di ristoro: <<ma tornerò presto – ha detto Emanuele Filiberto – anzi spero di trascorrere le festività di Pasqua 2012 proprio qui in riva al mare>>. Entro quella data infatti dovrebbe ormai essere completato il mega attico da 200 metri quadrati acquistato da Emanuele Filiberto che sembra avere le idee ben chiare anche su come saranno gli interni: Tutto marmo e oro? <<Macchè – sorride divertito – molto più sobrio, un grande spazio aperto, un loft dove regna il bianco e una grande vetrata per godere del paesaggio, poi tre camere e due bagni, così che possa essere confortevole per i miei bambini e molto teak sul pavimento, materiali naturali e semplicità>>. Ma coma mai proprio Civitanova? <<Uno va dove ha degli amici e qui nelle Marche ne ho molti, mi piace questa zona e potendo scegliere ho preferito un posto dove poter stare in compagnia delle persone care e poi ho imparato a conoscere voi marchigiani, sono persone gentili, non invadenti e mi trovo molto bene. Secondo me questa nuova struttura porterà lontano il nome di Civitanova e delle Marche, so che c’è grande interesse, è molto bella, ho girato molto per piacere e per lavoro e l’esterno ricorda molto le architetture delle spiagge di Miami>>.

emanuele_filiberto_02-300x200
emanuele_filiberto_03-300x200
emanuele_filiberto_04-300x200

emanuele_filiberto_06-300x200

emanuele_filiberto_08-300x200
emanuele_filiberto_09-300x200
emanuele_filiberto_10-300x200
emanuele_filiberto_11-300x200
emanuele_filiberto_12-300x200



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X