Civitanova: una donna si reca in Comune
per denunciare orge nel suo palazzo

- caricamento letture

Potrebbe essere uscita dalla penna di Fabrizio De Andrè o del più lontano Giovanni Boccaccio la curiosa vicenda capitata ieri mattina in Comune. Una signora, residente a Civitanova in una palazzina di fronte al lungomare nord arriva preoccupata a Palazzo Sforza in cerca di un aiuto  per risolvere un problema che affligge la sua famiglia: al piano di sopra infatti la donna ha notato che da un po’, soprattutto di notte, ci sono giri ambigui e oscenità, tanto da pensare che l’appartamento sia luogo di appuntamenti per incontri di multipla baldoria e di varia natura. Realmente angustiata dal pensiero che tali atteggiamenti possano nuocere alla virtù della figlia e scambiando il Comune per la Buon Costume ha chiesto delucidazioni sui possibili provvedimenti da mettere in atto. Imbarazzati e un po’ sollazzati dal racconto, i dipendenti hanno solo potuto rispondere alla donna di rivolgersi altrove.

La. Boc.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =