La LAM: “Il vero problema
dell’Amministrazione Capponi
è stato sottovalutare gli eventi”

La lista di Gentilucci: "Hanno avuto un anno per parlare con noi"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
gentilucci-luigi

Luigi Gentilucci

Dalla LAM riceviamo:

“Un anno, tanto è durato il lungo calvario giudiziario della L.A.M. durante il quale gli autorevoli esponenti alla guida della provincia, potevano meditare l’apertura di un tavolo programmatico con una forza politica, quella guidata da Gentilucci, ingiustamente estromessa dalla competizione elettorale.

Il problema è stato la sottovalutazione degli eventi che ha prodotto il risultato attuale.

Per quanto riguarda il piano economico, si azzerano gli assessori, i consiglieri, il presidente, già questo è un bel risparmio.

In merito alle polemiche, bhè, ognuno guardi al proprio interno.

Gli incontri politici dei giorni scorsi evidenziano compagini spaccate al loro interno sia a destra sia a sinistra che cercano mediazioni evidentemente dannose per i cittadini, al solo fine di salvaguardare gli equilibri interni dei partiti e degli schieramenti.

Il movimento civico L.A.M. al contrario sta con i cittadini, per la difesa dei diritti dello stato in cui viviamo, a garanzia di quelle piccole e medie imprese che soffrono la crisi sulle proprie spalle acuita dalla concorrenza sleale di chi delocalizza in Cina o altrove alcune fasi della produzione, togliendo il lavoro ai nostri operai, alle nostre imprese artigiane, e marchiando il prodotto “Made in Italy” al solo fine di massimizzare i guadagni, impoverendo pero’ la nostra regione, la nostra provincia, la nostra gente.

Di questo non si discute, non si discute della crisi dell’edilizia, dell’agricoltura, del turismo, della cultura, dell’industria, delle attività commerciali.

Un solo obiettivo quello dei grandi partiti, il programma piu’ inefficiente, piu’ iniquo, piu’ semplice, che possa pero’ raccogliere la piu’ ampia coalizione possibile.

La Lega Autonomie Municipali, propone un nuovo modo di fare politica, giovane, dinamico, che trae ispirazione da un modello, quello marchigiano, che ha fatto grande la nostra provincia creando benessere diffuso secondo il principio “piccolo è bello”.

Noi programmiamo il futuro guardando la nostra storia”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X