Lube a Trento con cento tifosi
Stankovic ci crede

LA SEMIFINALE - Il centrale serbo è fiducioso per domenica
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Stankovic-1-206x300

Domenica alle 18.00 terza sfida della semifinale con Trento, con i biancorossi che sotto 2-0 nella serie sono obbligati a vincere in trasferta per mantenere ancora viva la serie. Anche in questa occasione la squadra di Ferdinando De Giorgi, che partirà da Macerata nel primo pomeriggio di domani, dopo aver svolto una seduta di allenamento tecnico al Palasport Fontescodella, sarà accompagnata dal calore di tanti tifosi biancorossi, circa un centinaio, che raggiungeranno il Trentino a bordo di due pullman organizzati dalla società e mezzi propri.

PARLA DRAGAN STANKOVIC (nella foto) – “Ci siamo mangiati una grandissima occasione in gara 2 – dice il centrale serbo – perché dopo aver rovesciato la situazione dei set portandoci sul 2-1 a nostro favore, potevamo indubbiamente gestire meglio la situazione nel quarto, specie dopo essere partiti veramente bene. Il rammarico per non aver conquistato una vittoria che era assolutamente nelle nostre possibilità c’è, ma già dalla mattina di giovedì ha lasciato spazio alla grande voglia di riscatto. Non sarà facile riuscire a riaprire la serie, questo va detto, anche perché Trento, che si è dimostrata una volta di più squadra molto forte e cinica nei momenti che contano, domenica ha l’opportunità di conquistare in un solo colpo la finale scudetto e dei giorni utili a preparare per bene la Champions League. Ma noi non andremo certo al Pala Trento per fare i turisti, di questo potete esserne certi. Ci metteremo l’anima per cercare di riportare l’Itas al Fontescodella, partendo proprio dal presupposto che in gara 2 abbiamo dimostrato di poter giocare alla pari con loro, palla su palla, e punto a punto. Ci crediamo tutti, e crederci è fondamentale per trovare l’atteggiamento giusto una volta scesi in campo”.

GLI ARBITRI – Gara 3 della serie di semifinale con Trento sarà arbitrata da Stefano Cesare di Roma e Luca Sobrero di Carcare (SV).

UN PRECEDENTE SPINGE LA LUBE – Nelle sue quattordici partecipazioni ai play off scudetto, in altre cinque occasioni la Lube Banca Marche si è trovata sotto 2-0 in una serie da giocare al meglio delle cinque partite, ed in due di queste è riuscita ad aggiudicarsi gara 3 riaprendo le proprie speranze di passaggio del turno. E’ successo nel 1997/98 nella semifinale con Cuneo, che venne sconfitta 3-1 a domicilio ma nella successiva gara 4 giocata al Fontescodella si impose al tie break chiudendo la serie sul 3-1. E poi nel 2003/04, in una serie dei quarti di finale tutta giocata al tie break, di nuovo contro la formazione piemontese: Macerata, con Raul Lozano in panchina e senza gli infortunatoi Nalbert e Geric, si aggiudicò gara 3 in casa, quindi anche la successiva gara 4 a Cuneo, e chiuse poi il conto al Fontescodella trascinata da un grandissimo Marco Bracci. Si trattò di un’impresa storica per l’intero campionato italiano: era infatti la prima volta assoluta nei play off che una formazione sotto 2-0 riusciva a ribaltare la situazione chiudendo la serie sul 3-2 a proprio favore. Purtroppo, nella stagione successiva, la Lube Banca Marche visse identica esperienza con ruoli rovesciati: avanti 2-0 nella serie di semifinale con Treviso, i maceratesi si fecero rimontare e vennero el iminati dai veneti perdendo la decisiva gara 5 al Pala Triccoli di Jesi.

DIRETTA TV, RADIO E WEB – Gara 3 della semifinale tra Trento e Lube Banca Marche verrà trasmessa in diretta televisiva su Rai Sport Più (visibile anche in streaming all’indirizzo www.rai.tv/dl/RaiTV/diretta.html), con la telecronaca di Alessandro Antinelli ed il commento tecnico di Andrea Lucchetta. Radiocronaca integrale con la voce di Lorenzo Ottaviani, invece, sulle frequenze marchigiane di Radio Cuore, disponibili come noto anche nella sezione Radiocronaca Live del sito www.lubevolley.it. Frequenti collegamenti con il Pala Trento verranno effettuati anche nell’ambito della trasmissione “Pallavolando”, su Radio Rai 1, su Radio Latte e Miele con il mitico Marco Caronna, ed anche sulla “web radio” del sito www.legavolley.it.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X