Omrcen innamorato dei tifosi:
“Il Fontescodella? Uno spettacolo”

Lube, l'opposto si mostra fiducioso in vista della semifinale
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Omrcen2-254x300

di Andrea Busiello

Dopo aver battuto meritatamente Modena nella serie dei quarti di finale ora la Lube Macerata si appresta a sfidare la compagine attualmente campione del mondo in carica: ovvero l’Itas Trento. Una sfida che sulla carta vede i trentini favoriti ma la Lube ammirata nei quarti di finale non ha assolutamente nulla da invidiare a nessuno. In vista di questa serie di semifinale abbiamo colloquiato con l’alieno del gruppo biancorosso, ovvero quell’Igor Omrcen (nella foto) autore di una stagione spaziale fino ad oggi.

Omrcen, partiamo dalla serie contro Modena: si è vista una gran bella Lube…

“Senza dubbio, anche nella gara persa abbiamo giocato su ottimi livelli e comunque nel complesso da quando sono iniziati i play off stiamo giocando molto bene e sono davvero fiducioso per il futuro. Questa vittoria con Modena è un’ottima iniezione di fiducia in vista della semifinale contro Trento”.

Lei è diventato il giocatore più forte al mondo in questo ruolo. Ne è consapevole?

“Non scherziamo su! Sto giocando bene, questo è vero ma ci sono almeno 10 opposti che sono su livelli molto alti e credo che i quattro che sono in semifinale sono tutti bravi. Io sono felice che il mio lavoro sta pagando ma sono altresì consapevole che per continuare a migliorare bisogna che si continui a lavorare sodo in palestra e poi sono ancora giovane: posso ancora migliorare”.

Adesso arriva Trento, sulla carta loro partono leggermente favoriti ma Macerata c’è..

“Certo Trento è una squadra che non ha bisogno di presentazioni. Ad inizio anno però la Lube aveva manifestato l’intenzione di non dover invidiare nessuno e dunque adesso ce la giocheremo alla pari questa semifinale. Abbiamo raggiunto un buon livello di gioco e siamo certi che possiamo centrare la finale, sarà durissima ma non vedo l’ora di cominciare questa serie”.

Macerata ama il suo opposto: lei come si trova con ambiente e società?

“Benissimo. Sposo in pieno le ambizioni di questa società e mi trovo molto bene in questa città; quantomeno per i prossimi due anni sarò di sicuro ancora con questi magnifici tifosi a meno che la società non decida per altre soluzioni (francamente inimmaginabili)”.

Vogliamo spendere una parola sul pubblico del Fontescodella?

“Uno spettacolo. Sono veramente contento di come i nostri tifosi ci abbiano trascinato in queste gare dei play off; ho notato tanta gioia da parte di tutti ed un’atmosfera stupenda all’interno del palasport”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X