Apoteosi La Fortezza Recanati
Storica promozione in A

Nella sfida decisiva stesa Senigallia 67-66 dopo un supplementare
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

fortezza_recanati_01-300x290

di Andrea Busiello

“Serie A, serie A. Ce ne andiamo, ce ne andiamo, ce ne andiamo in serie A”. E’ ricorrente il coro che serpeggia a fine gara al Pala Cingolani di Recanati dove La Fortezza basket al termine di una battaglia agonistica non adatta ai deboli di cuore batte 67-66 la Goldengas Senigallia dopo un tempo supplementare ed approda con ben tre giornate d’anticipo nell’olimpo della serie A Dilettanti. Oltre un migliaio gli spettatori assiepati sulle tribune del caldo impianto recanatese, giornalista d’eccezione anche il sindaco della città leopardiana Francesco Fiordomo in veste questa volta di cronista. E’ stata una battaglia davvero incredibile, senza esclusione di colpi con la formazione recanatese che alla fine ha trionfato dinanzi ai propri tifosi centrando un traguardo decisamente storico per tutto il movimento cestistico provinciale, diventando a questo punto la quarta squadra delle Marche dopo Montegranaro, Pesaro e Jesi. La Fortezza diventa la terza realtà sportiva della nostra provincia dopo la Lube e i Macerata Softball.
fortezza_recanati_02-300x226

La cronaca della sfida. Primo quarto che viene giocato con intensità elevata su ambo i fronti ed alla fine si chiude 16-16 con Recanati che soffre nonostante un buon avvio. Nel secondo quarto la compagine di casa riesce ad allungare portandosi sul +4 ma la Goldengas pareggia a quota 22; il guizzo nel finale di tempo è dei locali che chiudono 32-26 sfruttando l’ottima vena di Pierini (8 punti) e di Caldarelli (7 punti). Al riposo lungo La Fortezza avanti di sei lunghezze. Nel terzo quarto fioccano le emozioni con Recanati che prova ad allungare e vola sul 39-32 con Caldarelli al 25′ ma Senigallia si riporta in scia e non molla di una virgola la presa: al 28′ il punteggio indica 41-39 per i gialli locali. Quarto finale da infarto dove La Fortezza si trova sotto 51-50 al 34′ con la tripla di Filippetti ma è un’altra tripla, questa volta del locale Viale a portare Recanati sul +3 (54-51). Si continua a segnare poco ma sempre dalla lunga distanza e così Amici porta Senigallia sul 56-54 al 37′.
fortezza_recanati_03-300x274
L’ultimo minuto è da infarto: a 13″ dalla fine Filippetti sul 56-56 sbaglia i due tiri liberi di sua competenza, ma Caldarelli perde la palla. Otto secondi alla fine e Senigallia con il possesso in mano. Partita che finisce 56-56 e si va ai supplementari. Anche nell’over time l’intensità è altissima con Recanati che vola sul +5 al 42′ con i due liberi di Chiaramello (61-56) ma la Goldengas torna prepotentemente in scia e arriva sul -1 (64-63) prima che a 21 secondi dalla fine il punteggio tornava in parità: 66-66. L’ultimo guizzo lo mette a referto Oscar Chiaramello che realizza un tiro libero a 12 secondi dalla fine e chiude il confronto sul 67-66 per Recanati. Appena arriva la sirena di chiusura può cominciare la festa. Tutta Recanati festeggia la sua squadra che approda in serie A Dilettanti al termine di una stagione straordinaria. A caldo nel post gara abbiamo avvicinato i protagonisti principali di questa magnifica cavalcata, nelle persone del presidente Giuseppe Pierini, l’allenatore Maurizio Marsigliani e del trascinatore Oscar Chiaramello.
fortezza_recanati_04-300x228

GIUSEPPE PIERINI: “E’ un’emozione indescrivibile. Un finale di questo genere è stato al cardiopalma. Sembrava una finale dei play off, credo che se ci fosse stato un altro supplementare non ci sarei arrivato alla fine. Voglio elogiare pubblicamente questo magnifico pubblico che oggi è stato strepitoso, ci siamo meritati questa promozione in serie A”.

MAURIZIO MARSIGLIANI: “E’ stata una partita intensissima dall’inizio alla fine. Arrivavamo a questo incontro in condizioni un pò difficili dato che Chiaramello non si allenava da 10 giorni ed avevamo alcuni aciacchi: abbiamo messo in campo un grande cuore ed alla fine questa promozione ci premia per i tanti sacrifici fatti durante la stagione. Un epilogo del genere è stato il migliore che ci potesse essere”.

OSCAR CHIARAMELLO: “Vincere è sempre bello, non esiste il problema di quale categoria. Quando ero arrivato in questa squadra in molti avevano detto che avrei snobbato la categoria ed invece questp è stato un campionato difficile. Dedico il successo a mia moglie ed alla mia bambina”.

(Foto di Guido Picchio)
fortezza_recanati_06-300x285
fortezza_recanati_08-300x252
fortezza_recanati_11-300x200
fortezza_recanati_12-300x200
fortezza_recanati_14-300x200
fortezza_recanati_18-300x259
fortezza_recanati_20-220x300
fortezza_recanati_21-300x200



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X