Di Pietro fa sorridere Macerata
Gag e attacchi a Berlusconi

L'incontro all'Ostello Asilo Ricci - 1
- caricamento letture

di_pietro_6-300x200

di Alessandra Pierini

Ci vorrebbe una piazza, o comunque qualche metro quadro in più, per contenere quanti hanno affollato questo pomeriggio la sala dell’Asilo Ricci e la carica di Antonio Di Pietro che ha esaltato la folla tuonando quasi fino ad esaurire la voce e il fiato a fianco del candidato sindaco del centrosinistra Romano Carancini e dei vertici dell’Idv marchigiano.
Neanche i giovani sono voluti mancare all’appuntamento, quasi sorprendente la presenza di numerosi under 30.
Di Pietro, leader nazionale dell’Idv, non fa che invitare al voto ed elenca i motivi per cui bisogna assolutamente andare a votare. Naturalmente è la lotta a Berlusconi il tema cardine dei suoi discorsi: “Berlusconi ferma le trasmissioni e così anche l’informazione libera. Nella sua posizione contro il potere giudiziario ci sono gli estremi per un attentato alla costituzione visto che lui è il Capo di Stato. Berlusconi sta alla politica come Fede sta all’informazione.”

di_pietro_1-300x200

Usa un linguaggio semplice, popolare e scatena gli applausi con battute ironiche, quasi piccole gag e conia nuovi termini quali la “berlusconite”: “Dobbiamo andare alle urne per proteggere il paese dalla berlusconite, l’affarismo nelle istituzioni colpisce sia a destra che a sinistra. E’ l’intero sistema paese che sta prendendo la berlusconite, basta pensare al bullismo, è così diffuso perchè i nostri ragazzi seguono il cattivo esempio del Governo. C’è una evidente anomalia in Italia nel momento in cui il Capo del Governo si fa 57 leggi per non essere condannato. Non possiamo abbandonare il governo alla destra berlusconiana perchè il cittadino diventerà sempre meno cittadino e sempre più suddito. L’altro giorno Berlusconi ha scritto al Papa e ha iniziato dicendo ‘Caro collega’ e anche sulla pedofilia ha detto la penso come lui.”
Man mano che Di Pietro parla, in un crescendo di partecipazione in quello che dice, il respiro si fa affannato fino a raggiungere l’apice quando propone di spiegare il perchè di tante alleanze non gradite in alcune Regioni italiane: “Se avessimo corso da soli avremmo consegnato 13 regioni in mano alla destra, l’Idv deve pensare al bene del paese. Noi abbiamo firmato un programma e vogliamo il rispetto di un codice etico ma questo si può ottenere solo dall’interno delle istituzioni. Non possiamo fare il dispetto, in politica non ha senso.”

di_pietro_7-300x200

L’ultimo riferimento, strettamente legato al territorio, riguarda la Quadrilatero: “Ora accusano noi di non aver aderito alla Quadrilatero ma in realtà sono loro che non ci hanno messo una lira. Andiamo a votare per il governo di oggi, ma soprattutto per quello di domani.”
Tocca a Romano Carancini l’arduo compito di mantenere alto il pathos dopo il discorso del leader. Carancini ripercorre le fasi della sua candidatura in seguito alle primarie e i punti focali del suo programma: “Daremo case alle giovani coppie e tra i primi provvedimenti che attueremo è previsto lo storno dal bilancio di 150.000 euro per aiutare le famiglie in difficoltà. Ho l’ambizione di portare Macerata ad avere un’anima.” E’proprio Carancini a strappare una quasi promessa ad Antonio Di Pietro: “Vincerò al primo turno ma se ci fosse il ballottaggio voglio Di Pietro ancora con noi ma questa volta in piazza.”
Intanto Di Pietro scappa con Favia e delude una giornalista de “Il Fatto Quotidiano” che avrebbe voluto fare delle domande: “Siete come Berlusconi” inizia così la sua protesta  vivace. Qualcuno gli risponde che nessuno dei leader arrivati finora in città ha accettato interviste ma non riesce a placarla e se ne va continuando a borbottare.

(Foto di Guido Picchio)

di_pietro_2-300x200
di_pietro_3-194x300
di_pietro_4-300x248
di_pietro_5-300x200



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X