E’ sempre la solita Lube
Alti e bassi, alla fine sconfitta 3-2
a Lubiana contro il Bled

Champions. Sciupati 7 match ball nel quarto set. Al ritorno serve un 3-0 o un 3-1
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

MArtino-serve1

di Andrea Busiello

La solita Lube di questa stagione perde 3-2 (15-25, 25-22, 20-25, 34-32, 18-16) a Lubiana contro il Bled e vede le chance di passare il turno leggermente diminuite. Nonostante la formazione di casa si dimostri di livello nettamente inferiore alla Lube i biancorossi sono riusciti, al termine di una prestazione ricca di alti e bassi, a perdere al tie break, dopo aver sciupato la bellezza di 7 match ball nel quarto set. Non è bastata una prestazione superlativa di Matteo Martino (nella foto), alla fine vince con merito il Bled che ha dato l’anima sul taraflex ed ha conquistato un successo prezioso mandando in delirio gli oltre 4.000 supporters locali. La cronaca. Primo set che è un dominio totale dei biancorossi che giocano molto bene e non danno mai modo agli avversari di entrare in partita. Omrcen sigla l’8-4 prima che Podrascanin mettesse in terra l’11-7; il Bled è volenteroso ma la Lube è squadra tosta e così il muro di Raymaekers vale il 17-11; il finale di set è poco più che una formalità per la Lube che va sul 20-12 con l’attacco da posto 4 di Martino e chiude con il netto 25-15 dopo l’invasione di Sket. Lube meritatamente avanti 1-0. Secondo set che parte con gli sloveni che si ricompattano e si portano a condurre sull’8-6 al primo time out tecnico, la Lube fatica ma raggiunge la parità a quota 12 con l’attacco vincente di Cisolla anche se Vincic batte bene e porta i suoi avanti 16-14 al secondo time out tecnico. Bled che allunga sul 22-18 ma Martino di sinistro (su palla quasi impossibile) va a segno e firma il -2 (22-20); il finale del set è del Bled che chiude 25-22. Parità. L’inizio di terzo set ha un nome e cognome: Matteo Martino. Infatti il talento di Alessandria piazza due ace consecutivi e propizia il muro di Omrcen che vale il 5-0 per la Lube. Il parziale rimane sempre sotto controllo della Lube che va prima 12-8 (ancora Martino) e poi 16-12 con Cisolla; il Bled si rifà sotto fino al -3 sul 17-20 ma la Lube non si fa raggiungere e vince il parziale 25-20 con l’ultimo punto firmato da Omrcen. Macerata di nuovo avanti. Nel quarto set Bled che parte bene ed arriva sino al +4 (13-9, Sket) ma Macerata rimane incollata al set ed opera il sorpasso sul 15-14 con il bel muro di Vermiglio; Martino sbaglia al servizio e si va 20-20. Finale di set palpitante dove la Lube sciupa la bellezza di 7 match ball prima di cedere 34-32 e dunque sfida che si chiude al tie break. Subito partenza sparata dei locali (3-0), Lube che reagisce e si porta avanti sul 6-4 con il muro di Raymaekers. Parità che rimane anche sull’11-11 (Martino) e si protrae fino alla fine; Martino si fa murare e la gara finisce 18-16 per il Bled. Macerata sconfitta a Lubiana, al ritorno per passare il turno bisognerà vincere 3-0 o 3-1.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X