Il Csi Recanati in casa del San Claudio
senza bomber Vescovo

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Luca-Calamante

di Mauro Nardi

Per l’incontro di sabato a Corridonia contro il San Claudio del tecnico Giordano Bernabei il Csi Recanati dovrà fare a meno degli squalificati Piergianni Tubaldi e Emanuele Vescovo. Quest’ultimo, capocannoniere della seconda categoria girone E con dodici marcature, unitamente ad Andrea Barelli della Nuova Picena. “Un’assenza che si farà sentire anche se la squadra ha dimostrato sin dalle prime battute della stagione di non dipendere dai gol di un solo giocatore – dichiara il vice presidente del club recanatese Romano Frenquelli -. Tutti hanno dimostrato di avere confidenza con la rete avversaria, basta vedere le cinque marcature messe a segno dal difensore Calamante (nella foto). Anche nell’ultima partita sono andati a segno due centrocampisti, Chiusaroli e Tubaldi. Dimostrazione di un gioco corale che coinvolge l’intera squadra, frutto dell’ottimo lavoro del mister e dei suoi collaboratori. Al di la di tutto sabato sarà per noi una partita fondamentale, nella quale possiamo verificare le nostre reali potenzialità”. Quinta in graduatoria il Csi Recanati potrebbe lanciare sul campo dei corridoniensi la corsa play off. “Siamo molto soddisfatti della posizione di classifica – continua il dirigente giallo verde – giornata dopo giornata ci avviciniamo al traguardo necessario per il mantenimento della categoria che come abbiamo sempre dichiarato costituisce il nostro principale obiettivo per questa stagione. Una volta raggiunti quaranta punti penseremo ad un eventuale posizione play off. Un obiettivo che costituirebbe il giusto premio per l’intero ambiente, dalla dirigenza ai giocatori che lottano con sacrificio dallo scorso mese di agosto”. La truppa di Giuseppe Lorenzini (sabato non sarà in panchina per squalifica) proverà ad allungare la striscia di quattro affermazioni consecutive, maturata dopo un fine d’anno contrassegnato da clamorosi scivoloni. “Ci siamo lasciati alle spalle due mesi di numerose difficoltà, con qualche infortunio di troppo e un leggero calo fisico ma sopratutto mentale – conclude Frenquelli -. Avevamo probabilmente perso anche quel pizzico di mordente che ci aveva caratterizzato nella prima parte del campionato. Durante la pausa natalizia la squadra ha ritrovato la serenità e la voglia di vincere.  Questi quattro successi hanno iniettato una massiccia dose di fiducia”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Donazioni
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X