Montelupone, la cura Esposto funziona:
“L’obiettivo primario è la salvezza poi…”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

esposto-allenatore

di Mauro Nardi

Dieci punti in cinque partite. Alla Monteluponese funziona e come la cura Paolo Esposto (nella foto), subentrato in corsa all’esonerato Francesco Mora. L’avvento del nuovo mister ha cambiato il ruolino di marcia dei giallo – rossi, ora vicinissimi alla griglia play off. “Sono ovviamente soddisfatto del lavoro svolto in queste settimane ma non dobbiamo dimenticare che cinque giornate fa eravamo quint’ultimi in classifica – sottolinea il neo mister -. Sicuramente posso contare su un buon organico grazie ai sacrifici messi in campo dalla società sopratutto nel mercato di riparazione invernale. Per un motivo o per l’altro fino a qualche settimana fa non tutti gli elementi sono riusciti a dare il massimo e si è dovuto fronteggiare una situazione di classifica non proprio tranquilla. Ora la squadra sta trovando i giusti equilibri ma è mio compito smorzare gli entusiasmi, in considerazione di un campionato molto equilibrato e di una classifica cortissima. L’obiettivo primario è il raggiungimento dei trentasei punti che a mio avviso garantiscono la salvezza. Successivamente valuteremo se possiamo lottare per qualcos’altro. Il successo maturato sabato scorso a Matelica ha comunque iniettato una massiccia dose di fiducia nell’ambiente giallo – rosso. “Oltre alla vittoria, sono rimasto soddisfatto soprattutto della prestazione corale della squadra – puntualizza il neo mister monteluponese – di fronte avevamo quella che tutt’ora si può definire la vera antagonista della schiacciasassi Portorecanati. La squadra ha dimostrato di essere all’altezza e di poter lottare contro ogni avversario. Se proseguiamo con questa mentalità possiamo anche toglierci delle soddisfazioni ma per il momento non fisso obiettivi ambiziosi. Voglio che la squadra continui a lavorare con tranquillità, senza particolari pressioni che probabilmente in passato hanno provocato qualche problema”. Sabato al Comunale del piccolo borgo maceratese arriva l’Aurora Treia di mister Ruffini, impelagata nella lotta per evitare i play out. “Una partita difficile in quanto ci troveremo di fronte una squadra che arriva da una sconfitta casalinga e di conseguenza sarà desiderosa di riscatto – conclude Esposto -. Un avversario decisamente ostico, con una buona intelaiatura e con grinta e caparbietà da vendere. Avere la meglio non sarà per nulla facile e dovremo scendere in campo con l’attenzione tattica dimostrata nelle ultime partite. Proveremo quindi ad imporre il nostro gioco anche se le condizioni del terreno non saranno ottimali,     considerate le pioggie di quest’ultimi giorni. Situazione che non agevola certo chi è costretto a fare la partita”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X