Pieroni (Pdci): “Solo promesse
dall’Amministrazione provinciale”

- caricamento letture

pier-gius

Da Giuseppe Pieroni, segretario provinciale del Pdci:

“ I primi cento giorni del nostro mandato amministrativo noi,…faremo….faremo….faremo…” Si diffonde sempre di più nella politica, dal Parlamento ai piccoli comuni, passando per le Province, la tecnica del “ promettiamo…che tanto nessuno poi verificherà”. L’Amministrazione provinciale di Macerata con la Presidenza Capponi, ha fatto di questo assunto, il comandamento principale che non permette deroghe.

Sono sei mesi che, questo Presidente e i suoi assessori promettono e ripromettono cose da fare; a tutto oggi di cose programmate e poi realizzate, neppure l’ombra. Solo roboanti dichiarazioni sulla stampa.

Dalla prima…ripeto prima… riunione della Giunta Capponi usci fuori un comunicato stampa, dove si annunciava alla popolazione tutta che, “ L’Amministrazione Provinciale, avrebbe realizzato,  come primo intervento sul rimodernamento e messa in sicurezza della viabilità provinciale…la rotatoria all’incrocio tra via Passo del Bidollo e la statale 78  Picena,  con la relativa illuminazione e   pedonalizzazione  del vicino ponte sul fiume Chienti. (opera questa già progettata e finanziata, dall’uscente amministrazione Silenzi. Doveva essere l’opera, da mettere immediatamente in cantiere subito dopo la realizzazione di quella all’incrocio Sforzacosta-Carrareccia ). La Giunta Capponi annunciò con voce tonante ma, negli annunci successivi, non ve ne fu più traccia.  In un’epoca dove i comuni determinano la loro collocazione provinciale, verrebbe da “consigliare” ai cittadini  e al sindaco di Corridonia,  Calvigioni Nelia, di far domanda, sempre alla Provincia,  per il passaggio della frazione di Colbuccaro sotto il comune di Treia, forse troveranno così, sicuramente, esauditi i loro “sogni” in fatto di viabilità.

Annunci e promesse ad oltranza, dicevamo, anche se l’amministrazione Capponi, che sembra completamente immobile, qualcosa  in maniera  discreta,  silenziosa, ma molto determinata sta facendo. Il tentativo di svilire e cancellare quanto di importante e innovativo l’amministrazione Silenzi e l’assessore Alessandro Savi, avevano attuato in materia di Servizi Sociali. Il 118 Sociale integrato dal Servizio “Pronto ti ascolto” e dal Taxi Sociale che tanto entusiasmo e accoglienza ha avuto in tutta la Provincia, nella prima fase di attuazione, da parte dei nostri anziani. Oggi,…SENZA ANNUNCI..NE’ PROMESSE nel silenzio più assoluto, questo innovativo servizio, invidiato, e copiato da molte amministrazioni nazionali lo stanno smantellando.. Anche su questo, verrebbe da consigliare ai tanti anziani, della provincia che usufruivano del servizio, di fare domanda di trasferimento della propria residenza presso il comune di Treia ma al di là delle battute… chi paga per questo spreco?

Temiamo che l’elenco non finisca qui, per questo, siamo preoccupati anche del ponte ricostruito a tempo di record dall’Amministrazione Silenzi a Villa Potenza. Non vorremmo, con questo “andazzo”, ritrovarlo demolito e ricostruito a Treia.

Aspettando nuove promesse e nuovi “silenzi” meditiamo sul futuro di questa nostra Provincia, temiamo che il quarto posto per la qualità della vita rimarrà un  “miraggio” apparso in una notte di mezza estate”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X