Vis Macerata verso Jesi,
l’ex Cossu: “Dobbiamo rialzarci”

I biancocelesti dovranno fare a meno dell'influenzato Verazzo
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

cossu

di Andrea Busiello

Vis Macerata che si appresta a giocare a Jesi dopo aver gettato letteralmente alle ortiche la partita con il Montegiorgio perchè essendo in vantaggio per 1-0 i biancocelesti hanno sciupato diverse occasioni da gol prima di soccombere sotto i colpi dell’intramontabile Cuccù, il quale nel finale ha firmato la doppietta che è valsa il sorpasso ed il successo ai rossoblù. Al Carotti di Jesi la posta in palio è elevata ed in vista di questo match è l’ex ds jesino, ora alla Vis Macerata, Alessandro Cossu (nella foto) a commentare e presentare la sfida.

Cossu, partiamo dalla gara persa contro il Montegiorgio. Giusto dire che avete buttato all’aria tre punti?

“Giustissimo. Abbiamo disputato un’ottima partita e sembrava che avessimo in pugno l’intera posta ma con 7 minuti di sbandamento abbiamo vanificato tutto gettando all’aria punti pesantissimi per la nostra classifica ma ora dobbiamo pensare al prossimo ostacolo e risollevarci subito”.

Domenica andrete a Jesi. Come sta la squadra?

“Un pò acciaccata ma vogliosa di riscatto. D’altronde in queste tre gare con i nuovi innesti abbiamo fatto due successi che hanno dato tanto morale all’ambiente ma la strada da percorrere è tanta e lunga. A Jesi sarà una gara difficile ma credo che abbiamo tutte le carte in regola per portare via un risultato importante dal Carotti”.

Ci saranno assenze?

“Purtroppo si, una su tutte. Quella di Gaetano Verazzo che attualmente è a casa con la febbre. E’ inutile sottolineare che per noi Gaetano è un giocatore importantissimo e farne a meno non sarà facile ma, come detto prima, sono convinto che possiamo fare bene a Jesi e rialzarci dopo la sconfitta di mercoledì”.

Lei torna a Jesi da ex. Che emozione le farà?

“Sono stato a Jesi tanti anni ma l’anno scorso già a febbraio avevo deciso di chiudere il mio rapporto con la Jesina per varie incomprensioni e così è stato. Non voglio parlare del passato ma dico solo che la più bella emozionen domenica me la potrà regalare solo la Vis con un successo”.

Un giudizio sui nuovi acquisti Bertani, Hudaied, Cangiano, Testa e Verazzo?

“Sono dei giocatori importanti che rispecchiano un pò le caratteristiche richieste dall’allenatore per risalire la china. E’ ovvio che manca l’amalgama giusta perchè la squadra ha cambiato volto per 5/11 e dunque non è facile ma se devo fare un primo bilancio sono soddisfatto del loro apporto. Dopo la sfida con la Jesina avremo due settimane per lavorare sodo e apprendere gli schemi del mister per riprendere nel 2010 con la speranza che la Vis possa centrare il prorpio obiettivo, che è quello della salvezza”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X