Trillini-Landolfi, la Maceratese
si aggiudica il derby cittadino

Battuta per 2 a 0 la Vis Macerata allo stadio Della Vittoria - di Matteo Zallocco -
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

trillini maceratese

di Matteo Zallocco
La corsa di gioia di un 17enne di Macerata che con il suo casco biondo ricorda Pavel Nedved è la fotografia del primo derby in campionato tra Vis Macerata e Maceratese. Massimiliano Trillini, autore della prima rete che ha aperto le porte del successo ai biancorossi e migliore in campo per  la prova tutto cuore in mediana, è l’immagine di una Macerata del calcio chiamata a pensare al futuro magari con una fusione tra queste due realtà per unire le forze con l’obiettivo di raggiungere platee più idonee a questa città.
Bella la cornice di pubblico allo stadio Della Vittoria in questo sabato pomeriggio: circa 300 supporters biancorossi in gradinata hanno sempre cantato con uno striscione in bella vista che recita “Macerata siamo noi”. Più o meno lo stesso numero di spettatori in una tribuna colorata dalle bandiere bianco-azzurre della Vis Macerata.
Squadre in campo con due moduli speculari (4-3-3) con Moreno centravanti supportato sugli esterni da Martino e Costescu per la Vis, mentre nell’attacco della Maceratese come di consueto Landolfi è il centravanti con Verazzo a sinistra e Perrotta a destra.

landolfi maceratese

La cronaca. Al 25’ la prima occasione è per gli ospiti con una punizione dal limite dell’ex di turno Gaetano Verazzo che termina di poco a lato. Tre minuti dopo una botta dai 35 metri di Timoniere lambisce la traversa.  La squadra di Alessandro Porro tiene in mano le redini del gioco ma trova di fronte una Vis molto compatta. La ripresa si apre con una bella punizione di capitan Liberti parata da Gentili. Al 5’ il centravanti argentino Moreno sciupa una ghiotta palla-gol a tu per tu col portiere. Al 9’ della ripresa è la Maceratese a passare in vantaggio: Vis colta di sorpresa su contropiede dopo un calcio d’angolo a suo favore, Perrotta lancia Verazzo che supera un uomo, entra in area e lascia partire un gran destro su cui Piergiacomi compie una prodezza ma sulla respinta si avventa come un fulmine il 17enne centrocampista Trillini che deposita in rete. Al 20’ Vis pericolosa con un tiro da fuori dell’appena entrato Luciani, la palla termina di poco alta.

tifosi maceratese

Al 34’ Moreno getta alle ortiche un’altra occasione d’oro calciando addosso a Gentili a un metro dalla porta. Lo stesso Luca Gentili (ottima la sua prova) subito dopo è costretto a uscire per infortunio, al suo posto entra il giovane Giovagnini.  La Vis appare troppo leggera in avanti con Martino e Costescu mai in partita e Moreno che non riesce ad arrivare puntuale all’appuntamento con il gol. Al 39’ è la Maceratese a rendersi pericolosa con Iuvalè che, imbeccato in area, impegna Piergiacomi a una respinta a terra. Al 43’ Vis insidiosa con Liberini che supera Giovagnini con un pallonetto, Timoniere salva di testa.  Scocca il 90’ e la Maceratese raddoppia e chiude la partita  con Landolfi che sfrutta un errore difensivo di Sciarta, gli ruba palla e a tu per tu col portiere insacca con freddezza.

“Macerata siamo noi” cantano i tifosi della Maceratese mentre sullo sponda Vis l’allenatore Trillini ricorderà a lungo la rete del suo giovane omonimo. Un segnale di speranza per la Macerata del pallone.

vis macerata-maceratese

IL TABELLINO
VIS MACERATA: Piergiacomi, Luciani M., Scoccia (17’ st Luciani E.), Cotichelli, Sciarra, Liberti, Marcolini, Rapacci (38’ st Liberini), Costescu, Martino, Moreno. A disp.: Maccari, Birilli, Pascucci, Tamburini, Paccaloni. All. Trillini.
FULGOR MACERATESE: Gentili (35’ st Giovagnini), Benfatto, Borgiani, Timoniere, Romagnoli, Juvalè, Perrotta (24’ st Settecase), Trillini (30 ‘st Gattafoni), Figueroa, Verazzo, Landolfi. A disp.: Rossi, Ramadori, Guzzini, Baiocco. All. Porro.
Arbitro: Magrini di Città del Castello.
Reti: 9’st Trillini, 45’ Landolfi
Note: spettatori 600 circa; angoli 3 a 2 per la Vis Macerata; ammoniti Liberti, Cotichelli, Costescu e Sciarpa; recuperi 2+5.

(Foto-servizio di Guido Picchio)

***

Le interviste post-partita:

https://www.cronachemaceratesi.it/?p=11495



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X