Snippe torna da ex:
“Lube, non sarà facile”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Snippe-con-Maglia-di-Latina

di Andrea Busiello

Tornerà a Macerata da ex, come ben altri 7 tra atleti ed allenatori, un record, con la speranza che questa parentesi lontana dai biancorossi si restringa solo a questa stagione. Il nostro indiziato è Jan Willem Snippe (nella foto mentre attacca con la maglia di Latina), che in quest’annata del volley sta giocando con fortune alterne in quel di Latina. L’intento della società Lube era quello di mandarlo in prestito per farlo maturare presto e poi farlo ritornare alla base quando era stato già svezzato. In queste prime giornate di campionato l’olandese non sta di certo brillando e questo suo rendimento altalenante non lo soddisfa. Noi siamo andati a sentire la sua opinione sul match di sabato al Fontescodella, anticipo televisivo alle ore 16.00 con diretta su Rai Sport Più, e più in generale su come vive questa parentesi in terra laziale.

Snippe, partiamo dalla sfera personale: come si trova a Latina?

“Molto bene. E’ una bella esperienza perchè sono in una città tranquilla con una squadra che ha tanta voglia di allenarsi e crescere e sono convinto che abbiamo ancora tanti margini di miglioramento. Mi auguro di dare tanto a questa realtà perchè veramente si merita la permanenza in categoria”.

Il suo sogno è quello di tornare a giocare con la Lube la prossima stagione, o ci sbagliamo?

“E’ la verità. Sono qui in prestito ed ovviamente il mio sogno è quello perchè Macerata gioca competizioni importanti come la Champions ed ambisce a vincere lo scudetto tutti gli anni. Io, dal canto mio, devo cercare di dare il massimo qui a Latina e poi quest’estate a bocce ferme vedremo cosa succederà”.

Concentrandosi sul match di sabato sulla carta per voi l’impegno sembra essere improbo. Cosa dovete fare per mettere alle corde questa Lube?

“La Lube è una grande squadra ma sono convinto che possiamo dire la nostra. Domenica scorsa abbiamo affrontato Piacenza, che è un’altra grande, ed abbiamo giocato praticamente alla pari. Vedo la squadra molto carica e sono convinto che per la Lube non sarà una passeggiata vincere contro di noi”.

Come sarà per lei tornare al Fontescodella?

“Bellissimo. Sono stato due anni a Macerata e sono stati due anni magnifici. Forse però sarà un pò strano entrare al palas anche se sono convinto che sarà una bella sensazione perchè ritroverò tanti amici e tante persone con le quali ho condivisio due anni di lavoro e con le quali avrò il piacere di rincontrarmi”.

Infine, lei come vede questa Lube? Può ambire a vincere dappertutto o ci sono delle lacune nella squadra?

“La squadra è costruita per ambire al massimo in ogni competizione ma sarà dura perchè ci sono tante squadre attrezzate per far bene sia in Italia che in Europa. Spero per loro però che almeno un trofeo lo possano vincere”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X