Mister Sabbatini sbotta:
“Penalizzati dall’arbitro”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Mister-Sabbatini

Mister Sabbatini

di Andrea Busiello

E ora comincia la salita. Per la Cingolana di mister Sandro Sabbatini (nella foto) dopo un ottimo inizio di stagione è sicuramente un momento cupo perchè dopo la sconfitta di domenica scorsa, anche nel turno infrasettimanale di mercoledì la truppa cingolana ha conosciuto l’onta della debacle, per di più in casa nel derby contro i leoncelli della Jesina. Undici punti in classifica ed un piccolo margine sulla zona a rischio della graduatoria; noi siamo andati a sentire il timoniere della Cingolana per capire quali sono i mali che affliggono allo stato attuale la formazione dell’alto maceratese.

Mister, partiamo dal recente passato: la Jesina ha violato all’inglese il vostro terreno. Cos’è che non è andato?

“E’ stata una partita strana perchè noi abbiamo fatto un’ottima gara, peccato il risultato. Devo dire però che l’arbitraggio contro la Jesina è stato assurdo, siamo stati completamente defraudati da una terna incredibile che ci ha ridotto ingiustamente in 10 e non ci ha assegnato un rigore nettissimo. Peccato, andiamo avanti e speriamo di rifarci subito”.

Più in generale, oltre la sconfitta di ieri, sembra che la Cingolana abbia perso qualche colpo negli ultimi tempi. Concorda?

“Noi siamo partiti bene ed ora stiamo calando, ma la verità è che la rosa è davvero molto ridotta e c’è assoluto bisogno di rimpunguare la squadra. Il momento non è dei migliori ma sono convinto che torneremo a fare punti prestissimo”.

Sembra lontanissima quella giornata memorabile con il successo al Riviera Delle Palme di San Benedetto…

“Fu una giornata storica per la Cingolana ma sono partite che vanno dimenticate perchè questo è un torneo molto difficile e non bisogna pensare ai risultati positivi conseguiti ma bensì a cercare di fare bene in ogni circostanza. Ripeto, il momento non è dei migliori ma sono molto fiducioso che ci rialzeremo”.

Domenica la più classica delle sfide verità: in trasferta in casa della Vigor Senigallia. E’ l’occasione giusta per tirarsi fuori da questa complicata situazione?

“Affronteremo una squadra carica dal buon momento di forma che stanno vivendo ma ai ragazzi dirò che dovremo riproporre la stessa prova di ieri con la Jesina perchè sono convinto che in quel modo possiamo portare via un risultato importante a Senigallia e migliorare la classifica”.

Analizzando con cautela il torneo dopo queste prime nove gare, per cosa crede debba lottare la sua Cingolana. Salvezza o campionato tranquillo?

“La nostra è una squadra costruita per centrare la salvezza ma per fare ciò avremo necessità di migliorare l’organico con alcune pedine perchè il torneo è molto lungo e noi necessitiamo di altre forze. Sono convinto che abbiamo tutte le carte in regola per disputare un campionato tranquillo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X