Cluentina, il sogno continua:
espugnata anche Villa Potenza

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Lorenzo Scoppa portiere della Cluentina

di Enrico Scoppa

La Cluentina vola. Coglie la terza vittoria consecutiva  in altrettante gare di campionato, seconda esterna in cinque turni. Tante quante ne ha ottenute la capolista Portorecanati e la Vigor Pollenza. Un bel ritmo per una matricola che non era accredidata oltre il dovuto perché non aveva dato ne spazio ne enfasi al lavoro che il direttore sportivo Dario Berdini ed il tecnico Riccardo Fusari hanno svolto in fase di costruzione, innestando su un telaio già importante giocatori di provata capacità come Bianchetti, Cervigni, Morganti e Guzzini tanto per fare qualche nome.  Biancorossi che tengono il passo  delle grandi tanto da occupare il terzo posto in compagnia di illustri compagni di viaggio come Montefano e Monte San Pietrangeli. Quattro passi più su c’è addirittura la vetta della classifica. Cluentina, matricola irriverente, capace di sbancare il comunale di Villa Potenza al termine di una gara sicuramente vibrante e combattuta. La squadra di casa, guidata da Gagliardi, in casa non scherza affatto anche se in quest’avvio di stagione, per la formazione del presidente Micozzi seconda stagione in prima categoria, la squadra ha avuto qualche problema ma saprà sicuramente rifarsi al più presto. I tre punti ottenuti contro l’Helvia Recina valgono oro zecchino visto il valore della squadra di casa che non molla mai riuscendo, molto spesso, a capitalizzare quanto produce. Il gol partita che ha lanciato in orbita la Cluentina è arrivato molto presto, al ventunesimo del primo tempo grazie ad una conclusione di Rossetti. Una vittoria preziosa che fa sognare i tifosi del team biancorosso ma il tecnico Fusari è categorico: “E’ un momento felice, la squadra è in salute e sta raccogliendo molto ma dobbiamo volare basso, non dobbiamo illuderci nel modo più assoluto perché il campionato è durissimo e basta poco per vanificare quanto è stato fatto sin’ora”. Una partita, quella giocata a Villa Potenza che ha visto la Cluentina giocare soprattutto di rimessa dopo il gol e nei momenti più difficili non è venuta meno la bravura del capitano-portiere Lorenzo Scoppa (nella foto) che ha sfoderato almeno due interventi salva-risultato. Con l’Helvia Recina che ha dato il massimo senza concretizzare, la Cluentina non si è fatta schiacciare cercando attraverso le ripartenze affidate a Bianchetti, buona la sua prestazione, Guzzini e Filippo Canesin la giocata vincente. Un successo che vale un terzo posto, sabato al Valleverde arriva la Lorese dell’ex Simone Salvucci. Anche in questo caso partita difficilissima perchè la Cluentina si troverà a fare i conti con la rabbia di una squadra, la Lorese, che dopo aver avuto l’appoggio incondizionato del suo presidente Walter Radenti avrà grande voglia di riscatto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X