Dentinho: “Esordio amaro
ma alla Lube sono felice”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Dentinho-+-Recine

Dentinho e Recine

di Andrea Busiello

La Lube reduce da Treviso torna un pò rattoppata dopo questo sonoro 3-0 subito dalla compagine orogranata, ma in questo frenetico avvio di stagione non c’è nemmeno il tempo per pensare indietro che è già ora di giocare la prossima sfida. Per la Lube la gara di mercoledì alle ore 20.30 al Fontescodella contro Trento sarà sicuramente importante, perchè un successo contro Kazyiski e soci riporterebbe nelle primissime posizioni la formazione biancorossa. Noi 24 ore dopo la scoppola rimediata a Treviso abbiamo sentito il brasiliano Dentinho che ha esordito con la casacca della Lube, purtroppo con una netta sconfitta.

Dentinho, cosa è successo a Treviso? Un black out inaspettato…

“Si, purtroppo c’è stata questa netta sconfitta che ci ha lasciato l’amaro in bocca perchè avevamo tanta determinazione nel fare risultato a Treviso ed invece è andata male. Loro hanno iniziato la sfida con grande grinta ed un ritmo davvero elevato e noi abbiamo giocato praticamente per tutto l’arco del match al di sotto delle nostre potenzialità. Voltiamo subito pagina”.

Per lei finalmente l’esordio in campionato però…

“Si, direi finalmente. Rimanere fuori a vedere le gare era davvero difficile. Peccato per la brutta sconfitta che ha macchiato in maniera negativa il mio esordio però sono molto felice di essere a disposizione della squadra”.

Come si trova in questo gruppo?

“Benissimo. Siamo 14-15 giocatori che vanno davvero molto d’accordo e sono molto entuasiasta di essere qui. Mmi auguro che questa armonia possa rimanere intatta per tutta la stagione”.  perchè questa Lube è costruita per fare bene dappertutto: sia in Italia che in Europa puntiamo al massimo e con un gruppo così nulla è precluso”.

Crede che si possa lottare per ambizioni forti in questa stagione?

“Questa Lube è costruita per fare bene dappertutto: sia in Italia che in Europa puntiamo al massimo e con un gruppo così nulla è precluso. In questo momento della stagione ci possono essere degli alti e bassi ma sono convinto che appena si registreranno i giusti meccanismi questa squadra farà paura a tutti”.

Ora però non c’è nemmeno il tempo di pensare indietro che è subito ora di ritornare in campo: mercoledì alle 20,30 al Fontescodella arriverà sua maestà Trento…

“Hai detto bene: non abbiamo tempo di pensare indietro che arriva subito un’altra sfida molto difficile. Spero che il fattore campo sia decisivo perchè in casa dobbiamo cercare di vincere il più possibile. Loro sono una squadra molto forte con un gruppo granitico, sono convinto che sarà un bel match”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X