Il Mogliano perde di rigore
al suo esordio casalingo

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Mogliano-stag-09-101-300x199

di Simone Caraceni

Secondo stop consecutivo per il Mogliano, costretto ad arrendersi al Monte San Pietrangeli davanti al proprio pubblico che sicuramente si aspettava una prestazione più gagliarda da parte dei ragazzi di Fabrizio Bernabei.
Dopo la sconfitta al fotofinish sul campo di Montecosaro nella gara inaugurale della stagione, i padroni di casa presentano un tridente offensivo con Maicol Ulissi e Simone Iorio chiamati a rifornire la punta centrale Giacomo
Scarpeccio. Molto simile l’idea tattica di mister Chiodi che schiera l’ex Lorese Di Gianmatteo come unico terminale avanzato con Paccazocco e Trifiletti ai lati. Dopo i primi minuti di studio, sono gli ospiti a mostrarsi più propositivi
con una manovra canalizzata sull’out di sinistra con l’obiettivo di sfruttare l’intraprendenza e le accelerazioni di Trifiletti. Proprio da un’iniziativa dell’argentino scaturisce l’episodio cruciale dell’incontro: al 10′ Trifiletti entra in area da sinistra e salta Cruciani che lo mette giù: il contatto c’è ma il numero 7 ospite accentua più del dovuto la
caduta. L’arbitro Angelini opta per la massima punizione, si presenta dal dischetto Di Gianmatteo che spiazza Telloni. La gara si indirizza su binari favorevoli al Monte San Pietrangeli che si dispone ordinatamente nella propria metà campo intasando alla perfezione tutti gli spazi: i padroni di casa mantengono l’iniziativa ma con un ritmo troppo blando e un’evidente mancanza di idee negli ultimi venti metri. Paniccià si esibisce in due calci piazzati al 33′ e al 44′ che non creano troppi patemi a Malizia, ci prova Perfetti su calcio d’angolo ma la sua incornata sorvola di poco la trasversale. Nel secondo tempo Bernabei (ieri squalificato), le prova davvero tutte mischiando più volte le carte in avanti con gli inserimenti di Marino, Amaolo e Michele Canullo senza però risolvere l’asfissia dell’attacco locale. Gli spazi per sfondare sull’esterno ci sarebbero anche ma mancano sempre lucidità e precisione al momento di finalizzare. Con il passare del tempo affiorano stanchezza e nervosismo tra le fila moglianesi e le barricate del Monte San Pietrangeli vacillano raramente: nei minuti finali ci si aspetta il forcing del Mogliano e invece sono gli ospiti a rendersi più pericolosi con una traversa del solito Trifiletti all’88’ oltre a ficcanti ripartenze sull’asse Di Gianmatteo-Marilungo il quale ha avuto un buon impatto sulla gara.
Finisce 1-0 per gli ospiti che rimangono imbattuti, ancora al palo il Mogliano che dovrà lavorare duramente soprattutto in fase offensiva in vista della durissima trasferta di sabato sul campo del Matelica di mister Palombi.

MOGLIANO (4-3-3); Telloni; Cruciani, Perfetti, Arriva, V.Canullo; Lupetti (50’Marino), Paniccià, Appignanesi; S.Iorio (68’Amaolo), Scarpeccio (79’M.Canullo), Ulissi.  Allenatore: Bernabei

M.S.PIETRANGELI (4-5-1); Malizia; Prugnolini, Cardinali, Marsili, Bartolacci; Paccazocco (60’Marilungo), Bosoni (26’Zerani), Fagiani, Rossini, Trifiletti; Di Gianmatteo. Allenatore: Chiodi

ARBITRO: Angelini di Ascoli Piceno



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X