Autogol ed espulsione di Siroti,
Recanatese jellata: tre punti al Chieti

Serie D
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Mister Siroti 1

di Oreste Cecchini
La voglia di riscossa dei leopardiani s’infrange sulla decisione frettolosa del direttore di gara,che al 32′ in occasione di un angolo per gli ospiti per sedare numerose spinte in area decide tra lo stupore genarale di spedire fuori Siroti (nella  foto). La Recanatese che stava controllando bene gli attacchi ospiti con l’uscita del suo uomo piu’ esperto in difesa , ne fà le spese soprattutto sulle palle inattive, e non per niente entrambe le reti teatine scaturiscono da due corner. Si inizia con un minuto di raccoglimento per ricordare i soldati italiani caduti a Kabul.

La cronaca. Al 2′ perfetto lancio di Garcia in area con Pica che libera il sinistro di poco a lato, risponde il Chieti ma il suggerimento di Rosa per Mainella coglie quest’ultimo in fuorigioco,al 13′ ci prova dalla dis tanza Pettinari poi dal 14 al 18 gioco fermo per soccorrere l’arrbitro.Poco dopo passano in vantaggio i locali ,punizione di Moretti tira Fermani ribatte il portiere ma per l’accorrente Pettinari  di testa è un gioco spedire in rete.Reagiscono gli ospiti al 38′ bel recupero di Patrizi sul funambolico Scibilia fermato in angolo e sugli sviluppi recanatese resta in dieci uomini, di conseguenza la pressione del Chieti aumenta e al 39’il lungo Mainella lasciato incustodito non ha problemi a trafiggere l’incolpevole Canaletti: Ripresa con la Recanatese sempre piu’ guardinga, gli attacchi ospiti sono sempre piu’ consistenti e al 61′ sull’ennesimo angolo gli ospiti passano, l’ex Vitone manda a vuoto il portiere dopo un batti e ribatti  la sfera carambola sullo stinco di Zannini terminando in fondo al sacco.Nel finale buona reazione della Recanatese, al 42′ Pericolo dalla distanza scarica un destro troppo centrale per impensierire l’estremo ospite ,47′ capitan Salvatelli spintosi in area di testa in tuffo manda di poco a lato ,poco dopo L’agile Cantarini finisce in fuorigioco vanificando l’ultima possibilità per una recanatese che ha pagato a caro prezzo il dover giocare per quasi un ora in dieci uomini.Ma sul piano del gioco e determinazione non è stata inferiore ai piu’ blasonati avversari,confortanti prove di Moretti Patrizi tra i locali mentre tra gli avversari ha brillato il mancino Ferretti che con le sue scorribande e conclusioni ha fatto ricordare ai numerosi supportes abruzzesi nientemeno che il famoso Grosso che proprio da Chieti spicco’ il volo  verso lidi ben piu’ famosi.

***

IL TABELLINO

Recanatese-Chieti 1-2

Recanatese:Canaletti,Patrizi,Ristè(Cantarini82′)Fermani,Siroti,Salvatelli,Iommi(Zannini46′)Moretti,Pica,Pettinari(Pericolo66′)Garcia All.Siroti-Baldoni. A disposizione:Cantarini Loris,Maruzzella,Torregiani,Meschini

Chieti:DiPrete,SafonCavedo,Ferretti,Costa,Gialloreto,Mucciante,Savi(Esposito85′)Vitone,Rosa,Mainella(Sabbatini66′)Scibilia(Cardinali75′)All.Vivarini a disposizione: D’Ettorre,Pepe,Mammarella,Di Giovanni.

Arbitro: Bottegoni di Terni.

Reti: 22′ Pettinari -39’Mainella-61’aut.Zannini
Note: Spettatori 700 angoli2-5 ammoniti SafonGialloreto,Costa (Chieti) Pica; espulso l’allenatore-giocatore della Recanatese Siroti al 32′.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X