La Pallanuoto Tolentino
vuole riscrivere la storia

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Pallanuoto Tolentino 1

di Andrea Busiello

La storia è fatta per essere riscritta. E questo è poco ma è sicuro, ed è certamente anche quello che si augurano le atlete della Pallanuoto Tolentino (nella foto durante un time out) che domenica saranno impegnate a Palermo alle ore 12.30 contro l’Athlon Palermo in una gara 3 mozzafiato che metterà in palio, per chi vincerà la sfida, l’approdo nella massima serie, quell’olimpo dell’A1 sempre desiderato a Tolentino. Cosa questa mai successa ad una compagine marchigiana e dunque proprio per questo il clan tolentinate ha l’occasione, qual ora vincesse, di poter iscrivere il proprio nome nell’album della storia. In vista della gara che vale la stagione abbiamo sentito la voce del mister Pietro Ginevri che fa il punto della situazione delle prime due gare e cerca di scovare come vincere in Sicilia.

Mister si è arrivati alla gara verità. Cosa si sente di dire alle ragazze?

“Di rimanere tranquille e di non farsi prendere dall’ansia perchè è inutile. Noi dobbiamo fare la nostra partita come sappiamo, poi se il risultato sarà dalla nostra festeggeremo altrimenti pazienza ma avremo fatto comunque una stagione da incorniciare”.

Arrivate a questa sfida senza particolari pressioni ma certo, mettere la ciliegina sulla torta sarebbe davvero magnifico…

“Ovvio. Come affermare il contrario. Andare a vincere in Sicilia sarebbe davvero storico anche perchè saremmo la prima squadra nelle Marche ad approdare in serie A1 e questo sarebbe fantastico. Noi ce la metteremo tutta poi il campo emetterà il suo verdetto ma sono certo che non partiremo battuti”.

In queste prime due sfide di finale ha sicuramente scrutato bene le avversarie. Dove potete spingere per portare dalla vostra la gara?

“Dobbiamo lavorare con tanta coralità, di squadra. Loro hanno un centro boa fortissimo e dobbiamo gioco forza limitare le sue giocate perchè da lei passano la stragrande maggioranza degli attacchi dell’Athlon. Dovremo essere concentrati dal primo all’ultimo minuto perchè queste gare possono essere decise in qualsiasi istante”.

In vista di questa sfida che vale tutta una stagione cosa cerca di trasmettere alle ragazze?

“Tanta serenità. Dico loro di non farsi sopraffare da eventuali pressioni psicologiche che potrebbero esserci ma di pensare solamente a giocare. Il nocciolo della squadra è composto da tutte atlete classe 92′-93′ con qualche ragazza leggermente più esperta ma sono convinto che come successo già fino ad oggi questo sarà un nostro vantaggio: dobbiamo essere sfrontati e non avere paura”.

C’è qualche aneddoto che vuole raccontare in questa occasione per ricordare qualche momento particolare dell’annata?

“La cosa che mi viene in mente adesso è che parlando con le ragazze un pò più esperte ad inizio anno dicevamo sempre di cercare la salvezza il prima possibile ed invece ora siamo ad un passo dalla serie A1. Credo francamente che questo sia un sogno ma penso anche che qualsiasi sia il risultato di domenica devo fare i miei complimenti a tutti perchè sono e siamo stati fantastici”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X