Rodrigao è fiducioso:
“Trento, stiamo arrivando”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

3607-6000-g

di Andrea Busiello

Siamo agli sgoccioli. La tensione si taglia a fette e il match che vale una stagione bussa alle porte. Non è più il momento di dormire o sonnecchiare. Ora come ora bisogna essere svegli, molto svegli. Il clima partita comincia a farsi sentire e così siamo andati a sentire uno di quei personaggi che con questo tipo di incontri ha molta familiarità avendone giocati a bizzeffe tra nazionale e club. Ovvero il centralone biancorosso Santana Rodrigao, che sulla sfida contro Piacenza di domani al Palarossini di Ancona alle ore 15,45 si mostra fiducioso.

Rodrigao partiamo da come è andata gara 4. Una Lube che ha giocato da Lube…

“Quando ci sono queste partite dal non ritorno riusciamo spesso a giocare da grande squadra quale noi siamo. Ora quello deve essere un capitolo chiuso e pensaremo solo alla gara 5 che ci mette in palio la finale e sono certo che se giochiamo come sappiamo per Piacenza non ci sarà scampo. Trento è avvisata. Noi vogliamo la finale”.

Adesso gara 5 che mette in palio la finale scudetto…

“Dovremo essere bravi a giocare ogni pallone come se fosse l’ultimo con tanta intensità e soprattutto una grinta sopra le righe che poi alla fine farà la differenza perchè in questa gara sarà fondamentale vedere chi a livello psicologico è messo meglio”.

Lei, come altri suoi compagni, è avvezzo a questi tipi di incontri. Cosa cerca di trasmettere ai compagni con meno esperienza?

“Niente di particolare. L’esperienza a queste gare si fa solo giocando dunque non si può trasmettere quell’adrenalina giusta a chi ha giocato meno. I consigli che do io sono solo quelli di essere sempre attenti su ogni pallone e soprattutto non caricarsi troppo psicologicamente perchè potrebbe essere controproducente”.

Per battere Piacenza nella gara decisiva quali sono le armi che dovrete mettere in campo?

“La correlazione muro-difesa è l’arma più importante. E’ ovvio che loro fanno del servizio la forza della squadra dunque dovremo essere molto bravi in ricezione a fare bene il nostro compito così da mettere in grado il palleggiatore di svolgere a pieno il proprio compito. Noi pure abbiamo degli ottimi battitori che sanno far male. Speriamo che siano in giornata”.

Una finestra sul mercato estivo che già bolle in tante piazze. A Macerata è stato accostato il nome di Murilo, ne ha parlato con il giocatore che è suo compagno di nazionale?

“So che la Lube ha allacciato rapporti con lui anche perchè è stato proprio Murilo a chiedermi come ci si trova qua a Macerata ed io ho dato pareri positivi ma poi lui è partito con la nazionale e francamente non so come sia andata avanti la situazione. Di certo se dovesse venire a Macerata (come molto probabile aggiungiamo noi!) sarei molto contento”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X