Basket B2, inizia con il botto il 2009 di Recanati

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

civitanova-04

LA FORTEZZA RECANATI      76

TEATE CHIETI                           56

La Fortezza Recanati: Dip 13, Paluan 21, Caldarelli 5, Morresi 4,Pierini 3, Gori 2,
Akrivos 28, Cosentino,Principi,Prosperi. Allenatore:Maurizio Marsigliani

Teate Chieti: Ricci, De Ambrosi 13,Ruini 4, Castelluccia 5, Febo 3, Gialloreto
4,Peruzzo 12, Radovanovic 15,Ricci, Commito n.e.,Costanzo n.e. Allenatore: Gabriele
Di Bonaventura

Inizia sotto una buona stella il 2009 per  La Fortezza Recanati  che battendo la Pallacanaestro Teate Chieti per 76 -56  al giro di boa del girone di andata, consolida il terzo posto in classifica generale, alle spalle del “duo-veneto”, la capolista Triveneta Albignasego-prossima avversaria dei gialloverdi-  e la Tezenis Verona. A coronamento della brillante classifica inoltre, 4° miglior attacco e 3a migliore difesa del campionato, questi i  numeri della matricola “leopardiana”  la “mina vagante” della Serie B Dilettanti girone B. Gara tutta in discesa per La Fortezza, con i gialloverdi sempre avanti nel punteggio, contro il Teate Chieti- squadra blasonata  con una classifica che non rispecchia il
suo grande potenziale-salvo un black-out nel secondo periodo, e facilitata anche dall’assenza di Bagnoli e Gottini fra gli abruzzesi. Tre uomini in doppia cifra in ambo i fronti: Dip (13), Paluan (21) ed Akrivos (28) top-scorer e MVP dell’incontro per i “leopardiani”. Fra i “teatini” Peruzzo (12), capitan De Ambrosi(13) ed il bosniaco Radovanovic (15) sono emersi dal grigiore generale.  Partenza con il botto per La Fortezza Recanati nel 2009 (Anno Internazionale dell’Astronomia) al fine di non essere una “meteora”, ma un pianeta stabile e duraturo nel firmamento del basket a livello nazionale. La vittoria contro il Teate Chieti, è il sugello, è la “nona sinfonia” della
Marsigliani-band del campionato giunto alla fine del girone di andata. Un bilancio positivo della matricola gialloverde frutto di lavoro, impegno, sacrificio, spirito di gruppo, ma soprattutto tanta umiltà e rispetto
dell’avversario, a partire dagli odierni  “teatini”. E la classifica è sotto gli occhi di tutti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X