Recanatese ad un passo da Avallone e da un attaccante

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Rush finale della Recanatese per potenziare l’organico dopo le partenze di Rosa e Vitone. Ieri la società leopardiana ha raggiunto l’accordo con una vecchia conoscenza, il centrocampista Carmelo Avallone, e si è incontrata con un attaccante il cui nome è top secret. Non si tratta dei bomber di grido che nelle ultime settimane hanno risposto “no, grazie” all’offerta della Recanatese. Da Prosia a Fanesi, da Sparacio a Zuppardo, Procopio e Basilico, per finire con Massimiliano Farrugia, tutti con trascorsi tra i professionisti.
Contatti vani a causa dell’ingaggio ritenuto troppo elevato, della concorrenza spietata (per una società che vuole trare la cinghia ce n’è sempre un’altra pronta a rilanciare) e della indisponibilità di molti ad allenarsi di sera. Così la Recanatese, dopo la bocciatura di alcuni giocatori in prova (il giovane Alessandro Esposito, con trascorsi negli Allievi della Pistoiese e nello Striano, Eccellenza campana, e due extracomunitari, un argentino e un albanese), sta trattando con un attaccante che gioca in Eccellenza fuori regione, con presenze in serie D e buone referenze. In attesa che si sblocchi la situazione della punta, il direttore sportivo Franco Cingolani ha chiuso l’accordo con Carmelo Avallone, grande protagonista della cavalcata trionfale che ha portato la Recanatese dall’Eccellenza in serie D nella stagione 2006-2007. Lasciato partire inspiegabilmente per Pesaro nella tribolata primavera- estate del 2007, con l’addio di Mobili e l’arrivo di Porro, Avallone ha deciso di tornare per prendere le redini di un centrocampo senza fantasia dopo il trasferimento di Vitone a Centobuchi. Nato a Salerno nel 1982, Avallone vanta 5 presenze in serie B con la maglia granata della Salernitana, 9 presenze in C1 con la Nocerina, oltre ad esperienze in serie D con Nocerina, Savoia, Casertana e Battipagliese. E’ giunto nelle Marche tre anni fa, alla Civitanovese. L’attuale stagione non è stata molto fortunata per il potente centrocampista che cerca quindi il rilancio con la Recanatese. L’unico ostacolo che potrebbe frapporsi tra Avallone e la società giallo rossa è rappresentato dal club di appartenenza del campano che deve svincolarlo. Ma alla Recanatese sono fiduciosi. Intanto sono ripresi gli allenamenti in vista del terzo derby consecutivo. Domenica i giallo rossi sono impegnati a Tolentino contro una squadra che attraversa un ottimo periodo di forma. In Coppa Italia il confronto è terminato 2-2, pareggio che ha consentito alla Recanatese di accedere alla fase nazionale, dove poi è stata eliminata dal Comacchio. Il gol qualificazione lo segnò Rosa: il primo e l’unico gol stagionale dell’attaccante ascolano. Mobili attende novità dal mercato, intanto continua ad incoraggiare i giovani che ha a disposizione.

(ilcittadinodirecanati.it)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X