La Lube ritrova Fei
e una Sisley in crisi

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

fei-2-300x183

Sisley-Lube è sempre Treviso-Macerata e dunque l’aria che si respira è quella del big match. Se da una parte gli orogranata cercheranno di fare bottino per risollevarsi dopo una sconfitta, clamorosa, contro Pineto che è costata la panchina a coach Del Zotto (al suo posto è subentrato Pupo Dall’Olio) dall’altra la Lube cercherà di continuare il suo trend positivo cercando altresì di rimanere in vetta alla graduatoria il più possibile. Noi sul confronto che andrà in scena domenica alle ore 18,30 al Palaverde abbiamo ascoltato l’ex di turno sulla sponda veneta che risponde al nome di Alessandro Fei.

Treviso-Lube, Gara dal sapore particolare per te Alessandro dato il
trascorso a Macerata. Che emozioni vivrai?

“Giocare contro la Lube è sempre un’emozione particolare per me, Macerata è
stato il mio trampolino di lancio prima dell’esperienza con la Sisley
Volley. Conservo tanti bei ricordi, anche se ormai mi sento quasi
trevigiano. Comunque quella con la Lube, essendo una classicissima, è sempre
una gara speciale per tutti noi”.

Quali i punti di forza delle due squadre?

“La Lube ha dimostrato carattere, lucidità e grande attenzione nei
particolari in questo inizio di stagione, è un gruppo costruito per stare ai
vertici e, anche nell’ultimo turno contro Forlì, è emerso un ottimo gioco di
squadra. Per quanto riguarda la Sisley, siamo alla ricerca della
nostra identità tatticamente parlando, sono sicuro che presto usciremo dalla
situazione che si è creata nelle ultime settimane”.

Come spieghi questo momento buio della vostra squadra? Quali
le cause?

“Ci sono tante componenti differenti, specialmente in casa facciamo fatica ad
esprimerci, siamo stati finora contratti. Al di là degli aspetti tecnici,
credo che la continuità di rendimento anche all’interno della singola
partita sia il fattore che ci manca, soprattutto al Palaverde”.
Su cosa punterete per mettere in difficoltà questa Lube
capolista?

“In questo momento tutta la Sisley è chiamata prima di ogni cosa a
guardarsi dentro e ad avere una reazione forte, per questo penso che sfide
come quella di domenica contro una formazione quotata come la Lube, siano un’ottima
occasione per trovare le motivazioni giuste e riemergere. Serve una prova di
carattere e di orgoglio da parte nostra, lottando dall’inizio alla fine su
ogni pallone, perché sappiamo che dall’altra parte della rete ci sarà una
squadra che non fa sconti a nessuno e soprattutto non perdona mai gli errori
altrui”.
Facendo i raggi x al campionato dopo queste prime giornate
quali credi che siano le compagini più accreditate per la
vittoria dello scudetto?

“Premesso che noi dobbiamo ancora dimostrare tutto il potenziale, vedo un
campionato molto equilibrato ed un livello di competitività superiore
rispetto agli anni scorsi: il gruppo delle pretendenti allo scudetto è
numeroso, penso a Trento, alla Lube stessa, ma anche a Cuneo o Piacenza che
da due anni centra la finale per il tricolore. Noi nonostante tutto siamo in
una buona posizione di classifica, vogliamo assolutamente migliorarla e
riavvicinarci alla vetta il prima possibile, ancora è presto per indicare
una favorita su tutte”.

Andrea Busiello



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X