La Mabo Band racconta
il viaggio in Giappone

- caricamento letture

daidogei041-300x225mabo-bandLa Mabo Band continua a portare la nostra provincia in giro per il mondo. Questa volta la meta è stata la Terra del Sol Levante e anche in questa occasione i nostri amici hanno vissuto un’esperienza indimenticabile. Andiamo a leggere le parole di Amilcare, noto trombettista della Mabo Band  che ci ha inviato un resoconto dettagliato e coinvolgente.
“Street Performance Worldcup in Shizouka 2008” .
Il più importante e sontuoso festival a cui abbiamo mai partecipato.daidogei05-300x225
Oltre 700 volontari impegnati nell’organizzazione,15 compagnie teatrali provenienti da tutto il mondo che si contendevano la “coppa del Mondo” con tanto di giuria di qualità.
Oltre 25 gruppi invitati ( tra questi anche noi ) come ospiti d’onore.
Avevamo già partecipato alla competizione nel 1998.
Due milioni di visitatori un gran galà d’accoglienza oltre alla visita guidata di Tokio.
Un festival dai grandi numeri e dalla grandissima ed affascinante atmosfera.
Buona parte della manifestazione dedicata al Clown ed al Naso Rosso, chi ha vissuto il Clown&Clown Festival può immaginare. Pensate ad una Monte San Giusto elevata all’ennesima potenza., con i giapponesi pronti a mettersi in gioco, a fare lunghissime code per assistere agli spettacoli, ed a confrontarsi con la nostra “irruenza” si perchè con la Mabò Band abbiamo voluto portare a Shizuoka il valore dell’abbraccio e del sorriso.
Oltre al consueto costume con frac e bombetta abbiamo proposto la nostra ultima produzione:
“Tutti a Casa” , uno spettacolo di strada ispirato all’omonimo film di Luigi Comencini con Alberto Sordi.
Con una bizzarra quanto mai improbabile divisa militare ( vestiamo un gonnellino scozzese con camicia militare cinturoni scarponi e gavette) rappresentiamo quattro originali disertori che scappano dalla guerra che poi sono tutte le guerre  e tra scoppi improvvisi musiche militari danze e ricerca forsennata della mamma e dell’Italia i quattro soldati si ritrovano un naso rosso in tasca ed allora dal naso alle palline colorate dalle palline ai palloni fino al gran finale con Giganteschi Palloni Rossi che rimbalzano tra la folla che si abbraccia.
I giapponesi pur essendo molto restii al contatto hanno recepito il nostro grande entusiasmo  e complici anche i nostri enormi Palloni Rossi alla fine di ogni nostro spettacolo venivamo presi d’assalto da carinissimi bambini dagli occhi a mandorla ed intere famiglie.
Ogni giorno dal 31 Ottobre al 3 novembre abbiamo fatto quattro spettacoli di 30 minuti ogni volta su un palcoscenico/pedana diverso dislocato nella graziosa città di Shizuoka.
Fino all’evento di chiusura durante il quale è stata appunto assegnata la Coppa del Mondo ai bravissimi Kanakov, compagnia Russa di acrobati.
Grande organizzazione e gentilezza fino ai saluti finali con una folla festosa ed a tratti commossa a salutarci alla partenza per Tokyo. Ma torneremo! Sembra che i nostri Rossi Nasi abbiano lasciato il segno e ci hanno già riservato un posto per la prossima edizione. Dal primo dicembre riprenderemo poi la collaborazione con Enzo Iacchetti quindi altre incursioni negli studi di Striscia la Notizia, ma questa è un’ altra storia. E ve la racconteremo la prossima volta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =