Due chili di hashish nel B&b,
quattro mesi per un 23enne
e atti in procura: c’erano complici?

CIVITANOVA - Sentenza del gup del tribunale di Macerata. Il giudice ha mandato gli atti in procura per verificare se ci fossero altre persone coinvolte nello spaccio

- caricamento letture
sequestro-droga-civitanova-325x244-1

La droga trovata nel B&b

Nel B&b trovati 2 chili di hashish, 23enne condannato a 4 mesi dal gup che ha inviato gli atti in procura per cercare eventuali complici. L’udienza si è svolta oggi davanti al giudice Daniela Bellesi del tribunale di Macerata.

Per l’imputato riconosciuta l’ipotesi lieve in quanto consumatore di droga egli stesso (parte della droga trovata sarebbe quindi stata per uso personale) e inoltre il giudice ha ritenuto che potrebbero esserci altre persone coinvolte nello spaccio di quei due chili e 4 etti di hashish trovati (il 12 ottobre 2023) nel bed and breakfast di Civitanova dove alloggiava il 23enne.

federica-squadrini

L’avvocato Federica Squadrini

Da qui la decisione di mandare gli atti in procura per valutare se ci siano altre persone coinvolte. L’operazione dei carabinieri era partita dalle segnalazioni di altri residenti della struttura.

Oggi al processo, che si è svolto con rito abbreviato, è stato sentito lo psichiatra Gianni Giuli. Al 23enne, difeso dagli avvocati Federica Squadrini e Caterina Ficiarà, è stato riconosciuto il vizio parziale di mente.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X