«Dice di poter duplicare le banconote:
mette a segno truffa da 100mila euro»

MACERATA - Sotto accusa un 54enne che sarebbe riuscito a convincere un 47enne a dargli il denaro

- caricamento letture
tribunale-macerata-archivio-arkiv

Il tribunale di Macerata

Propone di duplicare le banconote e riesce a truffare un 54enne portandogli via 102mila euro. Questa in sintesi l’accusa per un 47enne del Camerun, Jerry Nguesta Kemda, che è imputato al tribunale di Macerata. Oggi si è aperto il processo davanti al giudice Domenico Potetti. Il pm Francesca D’Arienzo gli contesta la truffa e la tentata truffa e le lesioni personali. I fatti sarebbero avvenuti a Macerata nel dicembre 2019.

Secondo l’accusa il 54enne, insieme a persone non identificate, avrebbe convinto un macedone di 47 anni che tramite un procedimento chimico poteva duplicare le banconote. In questo modo si sarebbe fatto consegnare 102mila euro in contanti, ottenuti in più tranche. Inoltre avrebbe cercato di ottenere ulteriori 38mila euro che però il 47enne non avrebbe consegnato perché, continua l’accusa, aveva scoperto il presunto raggiro. L’uomo è inoltre accusato di aver aggredito con un coltello il macedone, causandogli una ferita alla mano nel corso di una colluttazione.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X