Musicultura, 1.187 artisti iscritti:
è già da record la 35esima edizione.
Banca Macerata ancora main sponsor

MACERATA - Oggi firmato il rinnovo della collaborazione tra il festival e l'istituto bancario. Il direttore artistico Ezio Nannipieri: «Condividiamo sia valori che la consapevolezza che fare sistema è importante come dimostra anche la vicinanza del Comune. Stiamo studiando la possibilità che anche il pubblico possa votare tramite una piattaforma digitale per scegliere alcuni artisti»

- caricamento letture
nannipieri-cavallini

Ezio Nannipieri (a sinistra) con Ferdinando Cavallini

di Mauro Giustozzi

Musicultura, il festival dei record di iscritti per il quarto anno consecutivo, sarà ancora nel segno di Banca Macerata come main partner della manifestazione per i prossimi tre anni. Portando complessivamente a sei anni il forte sostegno dell’istituto di credito ad uno degli eventi di punta che si svolgono nelle Marche con ricadute a livello nazionale. Stamattina presso la sede di Banca Macerata in contrada Acquevive, la firma dell’accordo tra il direttore artistico di Musicultura, Ezio Nannipieri, e il presidente dell’istituto di credito, Ferdinando Cavallini.

musicultura-5-650x366

Da sinistra: Riccardo Sacchi, Sandro Parcaroli, Ferdinando Cavallini, Debora Falcetta, Ezio Nannipieri

E’ stata anche l’occasione per presentare la XXXV edizione 2024 del Festival della canzone popolare e d’autore a cui hanno partecipato anche Sandro Parcaroli sindaco di Macerata, Riccardo Sacchi assessore comunale ai grandi eventi e Debora Falcetta responsabile commerciale di Banca Macerata.

Oltre al rinnovo e consolidamento del main partner Banca Macerata è stata anche l’occasione per annunciare come, per il quarto anno consecutivo, si sia battuto il record di iscrizioni al concorso: ben 1.187 artisti iscritti, di cui l’81,4% solisti e il 18,6% gruppi musicali.

Si è già partiti con gli ascolti dei brani proposti, circa un terzo già sbobinati, disamina delle proposte che si protrarrà per circa tre mesi.

«Quest’anno ci muoviamo in anticipo perchè abbiamo le date del calendario 2024 di Musicultura – ha detto Ezio Nannipieri – cominceremo con le audizioni a marzo, poi ci sarà a maggio il concerto dei finalisti con date e concorderemo con RaiRadio1, quindi a giugno la Controra e le serate finali allo Sferisterio di Macerata. Ma soprattutto oggi è la giornata che, in questa bellissima location di Banca Macerata, con molto piacere sottoscriveremo il contratto che fa proseguire il cammino con il nostro main partner col quale abbiamo vissuto tre anni intensi e difficili contrassegnati anche dalla pandemia, Banca Macerata con la quale abbiamo avuto enormi soddisfazioni, condividendo sia valori che la consapevolezza che fare sistema è importante come dimostra anche la vicinanza del Comune di Macerata. C’è già un record degli iscritti all’edizione 2024, cosa che è sempre accaduta in questi 3 anni di partnership con l’istituto di credito e questo è un ulteriore segnale positivo di questa sinergia.

loris-tartuferi-e1701958054345

Loris Tartuferi

In questa edizione crescono le rappresentanti femminili e ci sarà la novità che stiamo studiando che anche il pubblico potrà votare tramite una piattaforma digitale per scegliere alcuni artisti. Infine è allo studio anche un ‘FantaMusicultura’ visto che si tratta di un gioco che riscuote molto gradimento in altri settori. Musicultura è una cosa molto diversa dai vari talent musicali che imperano, contro i quali non ho nulla. Chi partecipa al nostro festival questo lo sa».

Le Audizioni Live andranno in scena al teatro Lauro Rossi dall’1 al 10 marzo, in maggio ci sarà la due giorni al teatro Persiani di Recanati poi si tornerà con i grandi concerti in piazza a Macerata con la Controra dal 17 al 22 giugno in attesa delle serate finali allo Sferisterio del 21 e 22 giugno.

«Noi abbiamo una convenzione triennale con Musicultura che io auspico di rinnovare anche successivamente – ha detto il sindaco Parcaroli – perché si tratta di un evento che catapulta Macerata a livello nazionale e dà l’opportunità a tanti giovani artisti di emergere. Io dico sempre che dopo Sanremo in Italia c’è solo Musicultura (interrotto da Nannipieri che ha chiosato “e noi aspettiamo il giorno in cui lei dirà il contrario”, ndr).

musicultura-2-650x366La città è viva con le audizioni prima, la Controra poi e le serate allo Sferisterio infine: coinvolgiamo il territorio con la presenza anche a Recanati del festival. E’ un veicolo di promozione e ricchezza per la provincia.  La nostra città si sta rivelando sempre più accogliente, un compito questo che spetta anche ai cittadini non può farla solo l’amministrazione comunale. Questa partnership con Banca Macerata rappresenta un punto fermo per due realtà vincenti del territorio». Per Banca Macerata una giornata speciale che segna un ulteriore impegno a lunga scadenza con il festival della canzone d’autore.

«E’ un binomio vincente, lo dicono i numeri non lo diciamo noi  – ha affermato il presidente dell’istituto di credito Ferdinando Cavallini -. Musicultura fa un record dietro l’altro, Banca Macerata si espande in maniera costante e continua sia per clienti che per territori. Io spero che ci portiamo fortuna reciprocamente, questo è il messaggio che mi piace trasferire in questa occasione, così come mi piace constatare come tutte le società con le quali abbiamo delle collaborazioni stanno andando molto bene. Ci riempie di orgoglio ma anche i responsabilità, tanta responsabilità nei confronti del territorio che cerchiamo di renderla sempre più concreta. Abbiamo concluso un triennio con il festival ed oggi ne apriamo un altro che speriamo sia altrettanto ricco di soddisfazioni. Avere tre anni di respiro consente di programmare bene e per tempo il lavoro che c’è attorno a Musicultura».

Non poteva mancare il saluto del presidente onorario di Banca Macerata, uno dei fondatori, Loris Tartuferi, che ha ricordato come «il rinnovo del contratto di main sponsor per altri tre anni è stato fatto convintamente e con soddisfazione da entrambe le parti in quanto ci sono valori condivisi che legano Banca Macerata e Musicultura. Noi iniziammo circa nove anni fa ad affiancare questo festival ed abbiamo aumentato sempre di più la vicinanza agli organizzatori diventandone il main sponsor nell’ultimo periodo. Una collaborazione che è risultata vincente e di cui ha beneficiato anche il territorio che può ospitare un evento di così grande richiamo nazionale che rappresenta per tanti giovani l’occasione per emergere nel panorama musicale».

In vista delle prossime festività natalizie Musicultura ha deciso di premiare gli appassionati del festival con un regalo, uno sconto del 20% sui biglietti per accedere alle serate finali in Arena Sferisterio, usufruibile sino al 6 gennaio presso la biglietteria dei teatri di Macerata e sul circuito Vivaticket a partire dal prossimo 12 dicembre.

«Musicultura è un veicolo che porta migliaia di appassionati da marzo a giugno, basti pensare che per le audizioni abbiamo il teatro sempre pieno nei 400 posti disponibili – ha detto l’assessore Riccardo Sacchi un evento che porta ricchezza alle attività commerciali della città e che veicola il nome di Macerata sui mass media nazionali. Il festival è, inoltre, capace di creare virtuose sinergie tra le due Università della provincia, l’Accademia di Belle Arti ed i più importanti stakeholder del territorio». Infine Debora Falcetta responsabile commerciale di Banca Macerata come «il nostro istituto ha da sempre a cuore i progetti che valorizzano e sostengono i giovani, la cultura, la musica e l’arte come sue dirette espressioni. Siamo molto felici di continuare a sostenere un’eccellenza come Musicultura. È un piacere notare che il pubblico riconosce e apprezza il supporto di Banca Macerata al festival. Questo ci inorgoglisce sicuramente e ci sprona anche a fare sempre di meglio affinchè il brand ‘Banca Macerata possa essere conosciuto e riconosciuto come banca pronta ad ascoltare ed assistere ogni persona, famiglia e impresa del territorio».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X