Galleria del Commercio,
l’anno nuovo porterà l’ascensore

MACERATA - Giunta e condomini hanno dato l'ok alla realizzazione della struttura, che sfrutterà il vano montacarichi dell'ex Upim. Tre le fermate, 10 le persone che potranno salirvi contemporaneamente. L'assessore Marchiori: «Nel frattempo saranno realizzati tutti gli interventi di riqualificazione che erano stati pianificati»

- caricamento letture
ex_upim-1-650x488

Le vetrine dell’ex Upim in Galleria del Commercio

di Mauro Giustozzi

Una Galleria del commercio riqualificata a livello di decoro urbano nei mesi scorsi e che sarà ancor più accessibile a tutti dalla prossima primavera. C’è infatti il via libera definitivo per la costruzione dell’ascensore a servizio pubblico, un ulteriore tassello che si affiancherà al percorso pedonale attivo che da via Armaroli collegherà il centro storico, favorendo in questo modo un accesso migliore sia a disabili e portatori di handicap, a chi ha difficoltà di deambulazione ma pure a mamme con carrozzina o passeggino.

galleria-del-commercio-4-325x184Il disco verde definitivo è giunto nei giorni scorsi e la previsione è che l’installazione avvenga entro la prossima primavera. L’area si configura infatti come principale accesso pedonale al centro storico per coloro che giungono dal versante nord del territorio e utilizzano i parcheggi autosilos e a raso di via Armaroli e viale Leopardi. La giunta Parcaroli aveva approvato mesi fa il progetto esecutivo dell’intervento di rigenerazione e abbattimento delle barriere architettoniche in Galleria del Commercio per un importo complessivo di 130mila euro finanziato nell’ambito del Pnrr. «L’opera è stata appaltata alla ditta che effettuerà il montaggio – afferma l’assessore ai lavori pubblici, Andrea Marchiori – e l’assemblea di condominio recentemente ha approvato all’unanimità l’intervento. L’ascensore pubblico, essendo realizzato appositamente per questo posto, verrà messo in produzione e con tutta probabilità consegnato in primavera. Nel frattempo, comunque, saranno realizzati tutti gli interventi di riqualificazione della Galleria del Commercio che erano stati pianificati».

Le fermate complessive dell’ascensore saranno tre e avranno la finalità di consentire l’abbattimento delle barriere architettoniche e di consentire l’agevole accesso al centro della città da via Armaroli a piazza della Libertà tramite il riutilizzo del vecchio vano montacarichi, adibito al caricoscarico merci per i locali ex Upim. L’ascensore avrà una portata massima di 10 persone e collegherà l’intera galleria dal livello di via Armaroli al centro storico, con fermata nel piano S1 e uscita in vicolo Ferrari. Con questo intervento il Comune andrà a completare il programma di rigenerazione urbana della Galleria del Commercio, dopo aver concordato con la società Cardinali che aveva acquisito l’immobile ex Upim, le opere funzionali alla riapertura dei locali commerciali e al decoro dello stabile.

La sinergia tra il Comune, l’imprenditore e i condomini consentirà di recuperare definitivamente un luogo simbolo del centro storico e strategico per l’accessibilità. Oltre al recupero della bellezza architettonica e ad agevolare l’accessibilità anche alle persone dotate di ridotta capacità motoria, l’obiettivo è di garantire maggiore sicurezza, soprattutto nelle ore notturne, grazie al potenziamento dell’illuminazione con fari led e all’installazione di telecamere per la videosorveglianza, intervento questo seguito in prima persona dall’assessore Paolo Renna assieme alla Polizia locale. Va ricordato che nel dicembre dello scorso anno era stato inaugurato il nuovo passaggio pedonale di vicolo Ferrari, l’imbocco per arrivare al primo piano seminterrato della Galleria del Commercio. E’ stato riqualificato il piano, aperto rispetto al passato quando c’era l’ex Upim, con una sorta di galleria sotterranea dove ci sono una lavanderia automatica e uno spazio per un’altra attività.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X