Nuova ordinanza per Camerino,
4 milioni in più di fondi
«Così ricostruiremo il centro storico»

SISMA - Guido Castelli e il sindaco Roberto Lucarelli hanno presentato il piano che prevede tre fasi, l'interramento dell’elettrodotto di Vallicelle e la ricostruzione dell'ex albergo Roma. Il commissario ha parlato anche dello stop al cantiere dell'Itts Divini di San Severino: «Pagheremo e le fatture e faremo una variante, entro due settimane penso si possa finalmente riavviare il discorso con l'impresa»

- caricamento letture

IMG_20230704_154938_129-650x488

La presentazione della nuova ordinanza per Camerino

di Monia Orazi

Una nuova ordinanza è prevista per Camerino, con circa 4 milioni di euro di nuovi fondi disponibili, con l’obiettivo di velocizzare la ricostruzione del centro storico, tramite un piano di cantierizzazione in tre fasi, di permettere l’interramento dell’elettrodotto di Vallicelle anticipando di due anni la possibilità di presentare progetti ed iniziare i lavori di ricostruzione del più popoloso quartiere di Camerino. Ultimo aspetto la ricostruzione dell’ex albergo Roma, che si trova in un edificio misto, di proprietà privata per quanto riguarda la struttura ricettiva e di proprietà pubblica per quanto riguarda l’ex cinema Betti. I tecnici hanno previsto, dato il maggiore livello di danno classificato con L4 la demolizione e la ricostruzione, ma essendo stato edificato sull’ex chiesa di Sant’Angelo cinquecentesca, è intervenuta la Soprintendenza ai beni storici e culturali delle Marche che ha prescritto un’accurata indagine archeologica, i cui costi saranno coperti dall’ordinanza. Una volta eseguita l’indagine per rilevare la presenza di eventuali reperti di interesse, si deciderà se ricostruire l’immobile nello stesso luogo o delocalizzarlo.

IMG_20230704_155007_937-650x488Questi in sintesi i contenuti della conferenza che si è tenuta mattina nel Comune di Camerino, per presentare i risultati del lungo incontro avvenuto dalle prime ore del mattino tra il sindaco Roberto Lucarelli, il commissario straordinario alla ricostruzione Guido Castelli, l’ingegnere Marco Trovarelli capo dell’ufficio speciale ricostruzione Marche, l’ingegnere Andrea Crocioni, fino a ieri responsabile della struttura dell’Usr di Camerino, da oggi in forze alla struttura commissariale di Castelli come dirigente, che avrà il compito di fare da raccordo tra commissario e usr, pianificando gli aspetti tecnici delle questioni da affrontare.

IL PIANO DI CANTIERIZZAZIONE DEL CENTRO STORICO – «Abbiamo ereditato una situazione che non è delle più semplici, il centro storico di Camerino è un unicum non replicabile in nessun’altra parte del cratere, per questo non sarà semplice ed immediata la sua ricostruzione – ha detto il sindaco di Camerino Lucarelli – ci siamo presentati un anno fa ai cittadini con le idee chiare per la ricostruzione del centro storico, ma per questo sono state necessarie norme di natura speciale, che saranno varate nella prossima cabina di regia, che dovrebbe riunirsi entro il 20 luglio. Ci sarà una struttura di coordinamento comunale per la cantierizzazione, per cui sarà necessario personale dedicato in parte da assumere, il piano è stato redatto da alcuni tecnici che si sono messi gratuitamente a disposizione dell’amministrazione comunale e che ringrazio. Sono previste tre fasi, ci saranno scadenze perentorie entro quando presentare i progetti, ma chi è nella seconda e terza fase può partire comunque. Stiamo ragionando sulle scadenze, devono essere tali per cui i tecnici devono essere messi in grado di presentare i progetti. L’obiettivo è quello di accelerare sulla ricostruzione del centro storico e fare in modo che avvenga in modo programmato ed ordinato, rispettando i diritti di tutti. Se non si rispettano le scadenze il Comune ha potere d’intervento sostitutivo. Ci sarà un documento pratico di guida per ogni singolo cantiere, questo sarà uno strumento modificabile, snello e rivedibile, il tutto è stato concordato con la Corte dei Conti che è l’organo di controllo». Lucarelli è sceso nel dettaglio riguardo a Vallicelle e l’ex albergo Roma: «Per l’interramento dell’elettrodotto abbiamo dovuto inseguire Terna, ma grazie al commissario Castelli la trattativa si sta concludendo. Ci hanno consegnato un cronoprogramma di due anni per l’intervento, nel frattempo si potranno presentare i lavori e potranno partire i cantieri. Abbiamo raggiunto l’obiettivo di far coesistere gli interventi per l’interramento dell’elettrodotto, per il quale sarà necessaria una specifica ordinanza ministeriale, con la necessità di presentare i progetti e far partire i lavori, in questo modo anticipiamo i tempi di due anni, ma l’ottenimento dell’agibilità degli immobili sarà subordinata all’interramento dell’elettrodotto. Per quanto riguarda l’ex albergo Roma sono previste indagini archeologiche consistenti. Al termine, quando si saprà cosa c’è sotto l’immobile, si deciderà se ricostruire l’edificio nello stesso posto o delocalizzare in altro luogo, ma questo lo vedremo».

IMG_20230704_154953_843-325x244LA RICOSTRUZIONE SECONDO CASTELLI – Ha spiegato il commissario alla ricostruzione Guido Castelli: «Ora dobbiamo passare alla fase dell’operatività della ricostruzione, per produrre cantieri, gru, nastri bianchi e rossi. Abbiamo sciolto i nodi e messo in campo un esecutivo decisionale, con le parti tecniche che saranno presenti ove necessario. Il centro storico di Camerino è una miniera di sorprese, i problemi vanno affrontati in modo operativo, abbiamo dato vita ad un metodo che va al cuore dei problemi e li affronta con regole certe. Per il centro storico abbiamo prefigurato un intervento necessario, rispettoso dei diritti di tutti, per l’allestimento dei cantieri di ricostruzione, che si prefigura come un’opera complessa. Ringrazio Crocioni e Trovarelli per il loro prezioso lavoro. Con le comunità energetiche rinnovabili, di cui Camerino è capofila, saranno realizzati 153 impianti su edifici pubblici e privati per la produzione di energia ed un impianto idroelettrico a Castelraimondo, con un investimento di 19 milioni di euro, per un contributo di 7 milioni e mezzo di euro. Significa che la bolletta dell’energia costerà meno, anche questo è guardare al futuro». Sono intervenuti oltre a Crocioni e Trovarelli, anche il vicepresidente del consiglio regionale Gianluca Pasqui, alcuni privati, tra cui l’ingegnere Luciano Antonini di recente eletto presidente del comitato Concentrico per la ricostruzione del centro storico.

A BREVE LO SBLOCCO DEI LAVORI PER IL DIVINI – Si è tenuto mercoledì della scorsa settimana l’incontro tra il commissario Castelli e le aziende che si stanno occupando della ricostruzione dell’istituto tecnico Divini di San Severino. Spiega Castelli a riguardo, sentito da Cronache Maceratesi: «L’Itts Divini è una delle grandi questioni che mi sono trovato sulla scrivania appena entrato. E’ stato avviato il famoso lodo arbitrale, che ha lo scopo di stabilire con esattezza chi ha ragione rispetto a una serie di conflitti che si erano sviluppati nei tre anni precedenti. L’ultimo lodo è stato trasmesso il 19 giugno. Ora sappiamo esattamente cosa deve fare la struttura commissariale: innanzitutto liquidare alcune fatture all’impresa, in secondo luogo approvare una variante. Io confido nel fatto che entro due settimane si possa finalmente riavviare il discorso con un’impresa, che ha smentito di voler lasciare il cantiere. Questa è una cosa importante, l’impresa aveva probabilmente rallentato i lavori, ma non vuole lasciare e ho voluto incontrarla personalmente. Proprio in queste ore stiamo lavorando per quelle liquidazioni che danno come dire l’abbrivio a quello che è il completamento della vicenda. Una volta definita la variante, spero entro due settimane, e delle due determine da liquidare, da quel giorno sarà necessario circa un anno di lavoro per completare la ricostruzione dell’itts Divini di San Severino».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X