Sanità, sindacati pronti alla mobilitazione:
«Dopo oltre due anni di questa giunta
ancora troppe criticità irrisolte»

CGIL, CISL E UIL mettono nel mirino anche il nuovo Piano socio sanitario: «Impossibile un confronto se ci vengono consegnate solo generiche slide. Il testo completo della riforma ci è stato dato solo l'altro giorno»

- caricamento letture
SaltamartiniAcquaroli

Filippo Saltamartini e Francesco Acquaroli

 

«Ci vediamo costretti a rimarcare, ancora una volta, l’impossibilità di un confronto serio sul Piano socio sanitario». Così Cgil, Cisl e Uil sulla riforma sanitaria della giunta regionale, dopo l’incontro avuto con il presidente Francesco Acquaroli e l’assessore Filippo Saltamartini. I sindacati parlano « lungo ma poco efficace incontro», visto che non era stata consegnata tutta la documentazione.

«Le slide inviate qualche giorno prima dell’incontro erano generiche – dicono Cgil, Cisl e Uil – una mera elencazione di titoli senza una pianificazione di obbiettivi programmabili e raggiungibili. Durante l’incontro abbiamo reiterato la richiesta del testo completo del piano socio sanitario, inviato poi nel tardo pomeriggio di domenica 2 aprile, ora oggetto di un attento esame al fine di produrre, in tempi brevi, le opportune osservazioni».

«Il confronto con la Giunta è appena iniziato – aggiungono Cgil, Cisl e Uil – ci auguriamo che possa essere costruttivo e produrre risultati positivi per i cittadini marchigiani che continuano a subire tutti i disagi e le conseguenze di una sanità non adeguata alle loro esigenze. Sarebbe veramente inaccettabile se si esaurisse in un nulla di fatto, così come è stato con la legge 19 sul riordino del servizio sanitario marchigiano. Già da un mese, stiamo svolgendo assemblee nei luoghi di lavoro e incontri nei territori per ascoltare la voce di lavoratori e pensionati e condividere possibili soluzioni alle tante criticità della sanità marchigiana che vengono evidenziate. A oltre due anni dall’insediamento di questa Giunta, potendo comunque contare su risorse europee, non è più tollerabile il perdurare di questa situazione, pertanto se non ci saranno risposte convincenti, saranno pronte a mobilitarsi».

Sanità, il nuovo piano di Saltamartini: ecco gli ambiziosi obiettivi. Restano i dubbi su risorse e personale



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X