Cbf Balducci nella tana de Il Bisonte
«Spero in uno spirito aggressivo,
ultimamente è un po’ mancato»

VOLLEY - Le arancionere in campo domenica alle 17 al PalaWanny di Firenze a caccia di punti salvezza. La carica della centrale Beatrice Molinaro

- caricamento letture
cbf-balducci-chieri-18-325x216

Le ragazze della Cbf Balducci

Quarta giornata di ritorno e seconda trasferta del 2023 per le arancionere che domenica 5 (ore 17, diretta volleyballworld.tv) al PalaWanny di Firenze vanno a caccia di preziosi punti salvezza sul campo de Il Bisonte, alla ricerca anche di quella vittoria che manca dallo scorso 27 novembre e del primo exploit in trasferta. Finora le arancionere hanno conquistato soltanto un punto lontano dal Banca Macerata Forum e proprio nell’ultima gara giocata fuori, a Perugia. Rosa al completo per coach Luca Paniconi, la squadra raggiungerà la Toscana sabato e domenica mattina si allenerà al nuovissimo impianto fiorentino per testare il campo di gioco.

«A Firenze mi aspetto una gara combattuta – dice la centrale Beatrice Molinaro – Spero che entreremo in campo con uno spirito aggressivo che secondo me ultimamente è un po’ mancato e con l’obiettivo di rubare qualche punto alle toscane, come ha fatto Pinerolo però in casa propria. Sicuramente Il Bisonte è una squadra molto fisica, quindi dovremmo essere intelligenti a usare colpi non sul muro perché loro sono molto difficili da affrontare. Dovremo essere aggressive ovviamente in battuta e cercare di andare su ogni pallone in difesa».

Il Bisonte Firenze (attualmente al nono posto in classifica ed in corsa per un posto ai playoff scudetto) ha cambiato allenatore nel corso della stagione: alla guida ora c’è coach Carlo Parisi in sostituzione di Massimo Bellano. Cambio anche in regia, affidata alla azzurra Ofelia Malinov arrivata a gennaio da Scandicci (con l’alternativa di Gaia Guidicci spesso chiamata in causa), in diagonale con l’opposto Sylvia Nwakalor, altra nazionale. Al centro probabile l’utilizzo di Emma Graziani in coppia con una tra la statunitense Rhamat Alhassan e la francese Amandha Sylves. A schiacciare in banda la belga Britt Herbots insieme alla connazionale Celine Van Gestel (pronta anche l’olandese Jolien Knollema). Nel ruolo di libero Sara Panetoni e Bianca Lapini.

«Come contro Pinerolo – commenta coach Parisi – ci aspetta una partita in cui sulla carta dobbiamo vincere, e di conseguenza c’è tutta la pressione del caso, considerando che oltretutto giochiamo anche in casa. Macerata è una squadra che con l’arrivo di Dijkema ha aggiunto qualcosa a livello di velocità di palla, e dal punto di vista della distribuzione ci sono poche partite per capire se e come ha modificato il proprio gioco. É una partita che dobbiamo affrontare nel migliore dei modi, e dobbiamo essere preparati anche a soffrire, come è successo a Pinerolo: d’ora in poi le partite cominciano a diventare importanti, e tutte le squadre giocano al 100%. Noi veniamo da due buone settimane di lavoro: stiamo valutando se riusciremo a recuperare tutte le giocatrici acciaccate, ma sono fiducioso».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X