Il diario di Gabriele Cameranesi,
44 anni di vita treiese

TREIA - Appuntamento al teatro per ricordare lo storico funzionario comunale, a cui è stato dedicato un libro edito dall’Accademia Georgica
- caricamento letture
La-presentazione-del-libro-a-Treia

L’appuntamento dedicato a Gabriele Cameranesi

Nonostante la minaccia di neve, Treia ha ricordato con una grande partecipazione la figura di Gabriele Cameranesi presentando alla cittadinanza la pubblicazione del libro: “Quarantaquattro anni di vita e di storia treiese tratti dai diari dall’anno 1967 all’anno 2010, di Gabriele Cameranesi” edito dall’Accademia Georgica di Treia, un’istituzione tanto cara all’autore che per lunghi anni ha svolto l’incarico di segretario contribuendo negli anni settanta al rilancio della stessa Accademia.

Come ricordato dalla presidente a inizio serata, la prof Cinzia Cecchini, Cameranesi è stato il promotore dei grandi progetti che oggi l’Accademia sta attuando: dalla realizzazione dei registri dell’archivio pergamenaceo con 1.196 pergamene, alla catalogazione in Opac della biblioteca antica, iniziata nell’anno 2004, al riordino dell’archivio del teatro cittadino, prima condominiale oggi comunale, e alla successiva pubblicazione “Il teatro di Treia e il suo Archivio: presentato il volume di Gabriele Cameranesi edito dall’Accademia Georgica e dal Comune di Treia – Dal “Carteggio Fabiano Valenti” la storia, le caratteristiche architettoniche e strutturali, le curiosità e le rappresentazioni del Teatro Comunale di Treia” da lui curata e edita dall’Accademia.

Il sindaco Franco Capponi ha fedelmente descritto il funzionario comunale Cameranesi nei 20 anni di collaborazione: un dipendente discreto, competente e un uomo “del fare” risolutore di problemi che, pur interessato alle varie iniziative culturali sportive e ricreative della città, non ha mai tolto tempo al lavoro, svolgendo le collaborazione al di fuori dell’orario di ufficio. Toccante il ricordo del compagno di studi e di lavoro Antonio Pettinari, ex presidente della Provincia, che ha tracciato la figura dell’amico Gabriele ricordando la sua umanità, competenze e ironia, proponendo al sindaco che il prossimo treiese dell’anno sia proprio Cameranesi, proposta che l’Accademia Georgica intende condividere e richiedere ufficialmente all’amministrazione comunale.

Il segretario dell’Accademia Ivano Palmucci ha tracciato la tecnica usata da Gabriele nello scrivere il diario dove, definendosi “il vostro cronista”, ha trattato con sinteticità i vari fatti accaduti in questi 44 anni di vita locale, dal 1967 all’anno 2010: fatti che descrivono e vanno dalla scoperta di Dolores Prato alla Disfida del Bracciale, dalla Pro Loco all’Accademia Georgica; dalla costituzione del circolo Giovanile Giovanni XXIII alla fine degli anni ‘60 alle vicissitudini del nostro teatro comunale durante dalle procedure burocratiche del resauro e successivamente all’acquisizione al patrimonio comunale, dalle situazioni metereologiche eccezionali alle curiosità. Toccante anche l’intervento a nome della famiglia, della figlia Elena, che ha ricordato la figura di Gabriele quale padre affettuoso e sempre disponibile, soprattutto il vuoto che la sua scomparsa ha lasciato in famiglia. La serata è stata brillantemente guidata da Fabio Macedoni, con la collaborazione di Oriano Costantini, amici di Gabriele e dalla nostra presidente Cizia Cecchini. Un ringraziamento va alla cantante Federica Ciucci che ha allietato la serata con brani del nostro conterraneo Gimmy Fontana, del quale proprio quest’anno ricorre il decimo anno della sua scomparsa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X