“Nulla è come appare”,
Hermas Ercoli al Rotary di Tolentino

PERSONAGGIO - L'incontro con il direttore artistico di Biumor si è tenuto alla sala Mari di palazzo Sangallo in piazza della Libertà
- caricamento letture
ROTARY-MASINO-FERRANTI-PUPO-IMG_4600

Masino Ercoli con l’assessora Alessia Pupo e il presidente del Rotary Stefano Ferranti

Il Rotary Club Tolentino ha organizzato un incontro sul tema ”Nulla è come appare. Filosofia della percezione” che si è tenuto alla sala Mari di palazzo Sangallo in piazza della Libertà di Tolentino. Sul tema è intervenuto Evio Hermas Ercoli, direttore artistico di Biumor, Biennale internazionale dell’umorismo nell’arte di Tolentino.
ROTARY-MASINO-FERRANTI-IMG_4608-325x206Ercoli si è soffermato sul progetto avviato in occasione del festival dell’umorismo di Tolentino, con la mostra “Autres Regards”. «Se dieci anni fa Popsophia rappresentava la novità sulla scena culturale marchigiana, a distanza di un decennio è stata proposta una novità destinata a cambiare la fruizione dell’arte e non solo. Mega è la prima galleria espositiva modulare italiana per amplificare la narrazione della pop filosofia. Una mostra immersiva apre il suo vortice verso l’esterno e le nuove frontiere dell’arte contemporanea con una installazione artistica in presenza e in virtuale su piattaforma 3D. I corsi e ricorsi del sempre uguale. La spirale congiunge l’idea della morte a quella della rinascita. Il movimento della vita che continua, avanti e indietro. Per la sua capacità di congiungere il molteplice con l’unità, per il fatto di poterla pensare piatta e bidimensionale o profonda e tridimensionale. ROTARY-MASINO-MARI-IMG_4610-325x208Una metafora per connettere le sensazioni più intime dell’animo umano alle sue manifestazioni esteriori. Una linea che si avvolge su sé stessa e che si lega ai concetti di eterno ritorno e di ciclicità del tutto. Grazie ai visori 3D lo spettatore può immergersi nelle 7 sale della mostra, visitarle in sequenza seguendo il filo della narrazione spiegato di volta in volta in presenza dell’opera per poi arrivare alla conclusione finale in una sorta di viaggio ipnotico e iniziatico». All’incontro, che si è concluso all’albergo Milano, erano presenti anche l’assessore del comune di Tolentino Alessia Pupo e Romano Mari, presidente dell’Ordine dei medici di Macerata.

ROTARY-MASINO-MARI-FERRANTI-IMG_4605



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X