«All’alberghiero Varnelli di Cingoli
c’è più gusto a diventare grandi»

PROMO - Si rinnova infatti la serie di appuntamenti di "Scuola aperta". La prossima data è quella di domenica 4 dicembre. Intanto sulla piattaforma Eduscopio, l'Istituto è risultato al primo posto nella provincia di Macerata per quanto concerne l'inserimento dei diplomati nel mondo del lavoro
- caricamento letture

315000778_860377308648184_5106054595992583718_n-650x366

Come di consueto, anche quest’anno l’Alberghiero “G.Varnelli” invita tutti a Cingoli: si rinnova infatti la serie di appuntamenti di “Scuola aperta”, precisamente le domeniche 4, 11 e 18 del mese di dicembre ed infine, ad anno nuovo, il 15 ed il 22 gennaio.
In queste occasioni tutti coloro che vorranno potranno vedere da vicino e da dentro l’organizzazione, la plurima offerta di proposte didattiche oltre che di servizi allo studente che l’Istituto è in grado di offrire ai suoi iscritti.
Durante la visita si potrà partecipare ad incontri con alcuni docenti e con lo staff della scuola per avere ogni informazione utile sui molteplici possibili sbocchi professionali ricevendo delucidazioni sui percorsi formativi, i programmi didattici, le strutture e i servizi offerti.
315658617_866879441331304_2532909772103727210_n-325x272Inoltre saranno presenti diversi studenti, appartenenti ai diversi indirizzi di formazione, che attraverso la propria esperienza personale, racconteranno le motivazioni, i progetti ed i sogni che in questa scuola stanno imparando a realizzare.
Molti i nuclei tematici su cui focalizzare l’attenzione: dalla descrizione delle opportunità offerte dal convitto, l’accogliente struttura ricettiva, situata nel centro storico, che permette anche a chi risiede molto lontano da Cingoli di frequentare quello che è l’unico Alberghiero della provincia di Macerata, ai dettagli su ogni indirizzo di studio, che preparerà i ragazzi ad affrontare il lavoro nell’ambito della ristorazione, della pasticceria, dell’accoglienza e della ricettività di sala. In più, quest’anno si aggiunge un’importante novità: il corso di grande attualità riservato ai “Servizi culturali e dello spettacolo”, al termine del quale sarà possibile collocarsi professionalmente nell’ambito dell’impresa culturale creativa grazie ad una formazione mirata nelle nuove strategie di comunicazione legate al mondo virtuale.
Tuttavia il “Varnelli” è anche una fonte inesauribile di stimoli e momenti di mettersi alla prova misurando le proprie capacità proiettandosi già nel proprio futuro: poter partecipare a stage formativi, sia sul territorio nazionale che all’estero, acquisire certificazioni linguistiche fondamentali per aprirsi una prospettiva di lavoro internazionale, misurarsi in progetti che preparano i giovani ad intessere relazioni virtuose e fruttuose nel proprio ambito sociale (teatro, sostenibilità ambientale, volontariato, inclusione).
Il tour condurrà i visitatori tra laboratori professionali ed aule attrezzate con tecnologie smart, passando per l’orto biologico e il campus sportivo: insomma un’offerta formativa davvero accattivante e diversificata che permetterà a tutti coloro che si iscriveranno di godere di un ambiente culturale ed umano unico, in cui sentirsi accolti e stimolati, con attenzione e competenza, a progettare con entusiasmo l’avvenire.
eduscopio-1-325x116Ed è notizia di questi giorni che, sulla piattaforma Eduscopio, nata per svolgere indagini sul mondo della formazione e del lavoro e promossa dalla Fondazione Agnelli, l’Istituto è risultato al primo posto nella provincia di Macerata per quanto concerne l’inserimento dei diplomati nel mondo del lavoro.
La percentuale di quanti riescono, nei due anni successivi alla conclusione della carriera di studio, a trovare un’occupazione sufficientemente stabile, con la possibilità quindi di aprire lo sguardo ad una prospettiva interessante per il futuro, è del 67%, un dato davvero confortante se riferito alle incertezze del quadro nazionale ed internazionale odierno.
Nella statistica viene preso in considerazione anche il numero non esiguo (19% totale) di coloro che, nella volontà di arricchire il proprio bagaglio di competenze, proseguono la propria formazione in ambito universitario, un segnale incoraggiante poiché dimostra che quello dell’Alberghiero, pur essendo un percorso di studi professionalizzante, è anche un ambiente di stimolo della curiosità e della voglia di apprendere, crescere e realizzare i propri sogni.
Entrambi i pregevoli risultati, ben al di sopra della media di comparazione tra le diverse scuole della stessa tipologia della provincia maceratese, dimostrano che la sempre ricca offerta formativa dell’Alberghiero di Cingoli, a cui quest’anno si è aggiunto l’innovativo corso di “Servizi culturali e dello spettacolo”, apre le porte alle tante e diverse opportunità nel mondo del lavoro di oggi, dimostrando che la strada alla ricerca del successo passa anche dal Balcone delle Marche. Perché, a studiare in un luogo così bello… c’è più gusto»

(Articolo promoredazionale)

eduscopio-2-650x325



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi

Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy