Recanatese, exploit a Gubbio:
Sbaffo, Alfieri e Carpani
firmano il 3 a 1

SERIE C - In Umbria, grande prestazione dei leopardiani che riscattano il ko contro il Fiorenzuola. Protagonista anche il portiere Fallani, il quale ad inizio ripresa para un rigore a Bulevardi (poi espulso, ma in precedenza autore di una splendida rovesciata vincente). I giallorossi di Pagliari battono la terza in classifica e salgono a quota 14
- caricamento letture

 

Gubbio-Recanatese-

L’esultanza della Recanatese a Gubbio

di Michele Carbonari

La Recanatese riscatta alla grande il passo falso di domenica scorsa contro il Fiorenzuola ed espugna per 3 a 1 l’Ettore Barbetti di Gubbio, contro la terza in classifica nel girone B di Serie C, nel lungh match della 13esima giornata d’andata. I giallorossi compiono un bel balzo in avanti trascinati dal micidiale uno due nel primo tempo di Sbaffo (colpo di tacco) e Alfieri (rasoterra angolato), entrambi sugli sviluppi di corner, e di Carpani nel finale di gara grazie ad un tirocross che sorprende Meneghetti. Croce e delizia del Gubbio è il numero dieci Bulevardi, entrato a partita in corsa alla mezz’ora, dopo il difficile avvio rossoblu: al tramonto della prima frazione giganteggia con una splendida rovesciata che riapre il match, ad inizio ripresa si fa parare un rigore da Fallani (decisivo anche in altre due circostanze) e nel finale si fa espellere per doppio giallo. Una importante prova di forza e di personalità dei leopardiani di mister Pagliari, che salgono a 14 punti e domenica prossima all’Helvia Recina ospiteranno il Rimini.

Sbaffo-2-325x333

Alessandro Sbaffo

La cronaca. Il Gubbio approccia meglio il match ma la prima occasione, al 4′, è di marca ospite: Giampaolo si crea lo spazio e al limite dell’area lascia partire un mancino che fa la barba al palo. Al quarto d’ora Sbaffo verticalizza, velo di Giampaolo, palla a Ferretti che di sinistro impegna Meneghetti in angolo. Dal corner di Ferretti arriva il meritato vantaggio leopardiano: palla sul primo palo, Sbaffo è il più lesto di tutto di gran classe e opportunismo segna di tacco. La Recanatese non si accontenta e il minuto seguente conquista un altro angolo. Di nuovo Ferretti alla battuta, Meneghetti respinge sui piedi di Alfieri che di precisione tiene la palla bassa e realizza il 2 a 0. Micidiale uno due dei ragazzi di Pagliari. Al 32′ giunge invece il primo tiro verso la porta del Gubbio, alta la punizione dal limite di Toscano. Il Gubbio prova a cambiare marcia ed inserisce il fantasista Bulevardi al posto del difensore Tazzer. La sostituzione porta i suoi frutti al 45′: cross dalla destra, il numero dieci prende posizione su Somma, si coordina e con un capolavoro in rovesciata lascia di sasso Fallani (mai impegnato fino a quel momento) e dimezza lo svantaggio. Un paio di minuti più tardi la Recanatese va ancora a segno ma Giampaolo, su bel lancio di Raparo, è pescato in posizone di fuorigioco, l’arbitro annulla.

Recanatese_FF-37-325x338

Carpani

Il Gubbio accelera subito anche ad inizio ripresa: al 2′ Bulevardi tenta una strana conclusione in area, Somma con la mano larga intercetta la palla ed è rigore: dal dischetto va lo stesso numero dieci ma Fallani indovina l’angolo e blocca a terra alla sua destra, con molta sicurezza. Il terzino destro della Recanatese è in difficoltà (ma si riscatta più tardi con chiusure difensive importanti) e al 56′ sfiora l’autogol, evitato solamente da un grande intervento del portiere giallorosso in angolo. Due minuti e rispondono i ragazzi di Pagliari: Ferretti converge sul mancino e palla fuori di poco. L’estremo difensore leopardiano chiude lo specchio su Arena. Il Gubbio spinge e colleziona corner in serie. Ma al 75′ è ancora protagonista, in negativo, Bulevardi, che già ammonito alza il gomito in faccia a Somma e viene espulso. L’uomo in più agevola la Recanatese, che chiude i giochi al 78′ grazie al capolavoro di Carpani: defilatissimo sulla sinistra, supera l’avversario ed effettua un morbido tirocross che si insacca alle spalle di Meneghetti. All’81’ gli umbri comunque ci credono e centrano una traversa con Arena, mentre il seguente tiro di Mbakogu viene murato dalla retroguardia avversaria.

Il tabellino:

GUBBIO (3-5-2): Meneghetti; Tazzer (31′ Bulevardi), Redolfi, Portanova; Morelli (71′ Vitale), Arena, Bontà (58′ Semeraro), Toscano (71′ Francofonte), Corsinelli (57′ Artistico); Spina, Mbakogu. A disp.: De Luca, Di Gennaro, Signorini. All.: De Simone (Braglia squalificato).

RECANATESE (4-3-3): Fallani; Somma, Ferrante, Pacciardi, Quacquarelli; Alfieri (77′ Morrone), Raparo, Carpani (81′ Senigagliesi); Giampaolo (77′ Ventola), Sbaffo, Ferretti (66′ Minicucci). A disp.: Bagheria, Longobardi, Tafa, Zammarchi, Marafini, Meloni. All.: Pagliari.

TERNA ARBITRALE: Frascaro di Firenze (Iacovacci di Latina – Runzullo di Torre del Greco)

RETI: 16′ Sbaffo, 17′ Alfieri, 45′ Bulevardi, 78′ Carpani

NOTE: ammoniti: Quacquarelli, Somma, Portanova, Bulevardi, Spina, Raparo. Angoli: 15-3. Recupero: 7′ (3’+4′)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X