Fosso Narducci a Sforzacosta:
19 mila per i danni dell’alluvione

MACERATA - La somma messa a disposizione dall'amministrazione per far fronte ai lavori
- caricamento letture
Fosso-sporco-Sforzacosta-2-450x300

Fosso Narducci di Sforzacosta

 

Disposto lo stanziamento di circa 19mila euro a una azienda recanatese (Alfredo Palmieri) per i lavori necessari a sistemare i danni provocati dalle recenti alluvioni lungo Fosso Narducci. A Sforzacosta la questione non è certamente nuova, data oramai alcuni decenni e non sembra trovarsi una via di uscita. L’ultimo intervento fatto in emergenza, per il resto si tratta di una situazione di criticità che i residenti della zona chiedono di risolvere da una ventina di anni, si direbbe senza successo visti appunto i danni che continuano a manifestarsi. Un paio di anni fa dall’allora candidato sindaco del centrosinistra Narciso Ricotta arrivò la proposta di «agire all’origine del problema, creando un nuovo canale oltre la ferrovia dove passeranno i reflui del fosso, che poi andrà chiuso e interrato». Poi le elezioni hanno premiato il centrodestra e la coalizione guidata da Sandro Parcaroli. La situazione di fosso Narducci vede da decenni segnalazioni per la presenza di piante infestanti, arbusti, nugoli di vespe, ratti e calabroni: è il biglietto da visita del fosso Narducci, lo stradello è in secca ma porta un mare di problemi e di spese ricorrenti.

(l. pat.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X