«Allergie, oltre 15mila pazienti l’anno
scelgono Civitanova per curarsi»

CIVITANOVA - Il dato è stato reso noto dal dottor Stefano Pucci, primario di allergologia, durante il primo di una serie di incontri organizzati dall’associazione civitanovese NoiAllergici con il sostegno del Banco Marchigiano
- caricamento letture
banco_marchigiano-5-325x205

Da sinistra il dottor Stefano Pucci e Stefano Torresi, presidente di Noi Allergici

«A Civitanova abbiamo uno dei centri allergologici più grandi d’Italia, per numero di pazienti in cura e per volume di attività. Oltre 15.000 pazienti ogni anno».
A dirlo è il dottor Stefano Pucci, primario di allergologia dell’Ospedale di Civitanova, durante il primo di una serie di incontri organizzati dall’associazione civitanovese NoiAllergici, in collaborazione con l’equipe della Unità Operativa Complessa di Allergologia dell’Ospedale di Civitanova e con il contributo del Banco Marchigiano che li ha sostenuto e che li ospiterà.
«Questi numeri – continua Pucci – sono l’indice che il tema è molto sentito e purtroppo che le patologie allergologiche sono molto presenti tra la popolazione. Ecco perché diventa molto importante anche un’attività di informazione e sensibilizzazione dei cittadini, come quella che stiamo facendo con questo ciclo di incontri».

banco_marchigiano-6-325x217

Il dottor Stefano Pucci

Nell’incontro dell’altro giorno, primo della serie, oltre a emergere a chiare note il primato del presidio civitanovese di cui sopra, ci si è concentrati sulla conoscenza dei vari allergeni inalatori (acari, pollini, muffe, animali domestici,…), sull’asma e riniti allergiche, con particolare attenzione alla gestione terapeutica e preventiva per cercare di raggiungere un controllo clinico ottimale.
«Per ora siamo riusciti nell’obiettivo principale – conclude Pucci – cioè quello di illustrare, con un linguaggio semplice e comprensibile a tutti, le varie problematiche correlate a queste patologie e farle conoscere».

banco_marchigiano-4-325x217

Stefano Torresi

A fare da sfondo all’incontro, il tema profondamente a cuore all’Associazione NoiAllergici, ovvero quello delle difficoltà che costellano il percorso assistenziale dedicato al paziente, «a causa principalmente – dice Stefano Torresi, presidente dell’Associazione – della carenza di risorse specialistiche disponibili. Fattore ancor più grave perché al cospetto di una crescita costante della domanda di visite allergologiche da parte della popolazione che non sempre trova una risposta adeguata».
Il prossimo incontro si terrà a novembre, il 24 alle 18, e si focalizzerà sulle allergie alimentari. Si parlerà di “diagnosi: individuare gli alimenti responsabili e i possibili fattori che scatenano le reazioni”, e poi di “false” allergie alimentari con esempi di casi clinici. E poi delle norme comportamentali da seguire, infine dell’allergia alimentare grave: conoscere e saper utilizzare i farmaci per autogestire la terapia di emergenza. Il terzo eultimo incontro sarà invece focalizzato sulle allergie dermatologiche.
Chi fosse interessato a partecipare al prossimo incontro del 24 novembre può fin da ora comunicarlo a [email protected]

(Foto Federico De Marco)

banco_marchigiano-3-650x434

banco_marchigiano-1-650x403

Crescono le allergie, un ciclo di incontri a Civitanova



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X