Eseguiti 4 ordini di carcerazione,
un uomo denunciato per resistenza:
con la piccozza minaccia i carabinieri

ARMA - A settembre la Compagnia di Macerata ha dato esecuzione ad una serie di provvedimenti legati a condanne che vanno dallo spaccio ai maltrattamenti in famiglia, alla rapina. A Macerata un uomo dopo aver disturbato i clienti di un locale se l'è poi presa con i militari
- caricamento letture

carabinieri-archivio-arkiv

 

Quattro arresti eseguiti dai carabinieri in base ad ordini di carcerazione e due denunce. Si tratta di una serie di operazioni svolte dalla Compagnia di Macerata a settembre quando sono state intensificate le attività di controllo e di cui si è appreso oggi. Partendo dalla fine, mercoledì i carabinieri della stazione di Cingoli hanno arrestato un 45enne in base ad un ordine di carcerazione dell’Ufficio di sorveglianza del Tribunale di Macerata legato a sentenze per evasione e spaccio di droga (fatti che risalgono al 2018) dovendo scontare 2 anni, 7 mesi e 24 giorni.

Il 22 settembre è stata arrestata, dai carabinieri della stazione di Macerata una donna di 52 anni, bulgara, per un ordine di carcerazione del Tribunale di Fermo. Deve scontare 3 anni, 6 mesi e 4 giorni per rapina (fatti avvenuti in provincia di Fermo nel 2018). Il 21 settembre è stata arrestata, dai carabinieri della stazione di Macerata una 41enne moldava: deve scontare 2 anni, 7 mesi e 1 giorno per spaccio (fatti avvenuti a Macerata dal settembre 2015 all’ottobre 2020). Il 18 settembre i carabinieri della Stazione di Cingoli hanno denunciato un 20enne di Cingoli per inosservanza del provvedimento di divieto di accesso a pubblici esercizi o locali di pubblico intrattenimento e divieto di stazionamento anche nelle immediate vicinanze di questi. I militari hanno accertato che il 20enne che il 10 settembre ha violato le prescrizioni entrando in un locale tra quelli legati al provvedimento. A Mogliano il 15 settembre i militari della stazione hanno arrestato un 38enne marocchino gravato da un ordine di carcerazione del Tribunale di Macerata. Deve scontare 4 anni, 8 mesi e 29 giorni per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali (fatti avvenuti nel 2016). Denunciato per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale e porto abusivo di una piccozza da montagna (trovata in auto) un 45enne di Macerata che nella tarda serata del 10 settembre, aveva disturbato i clienti di un locale del capoluogo. L’uomo era in stato di agitazione per aver abusato di alcol. Dopo la richiesta d’intervento ai carabinieri, sul posto è arrivata una pattuglia del Nucleo Radiomobile. I militari hanno rintracciato l’uomo che era a bordo dell’auto. Il 45enne è sceso dall’auto e ha preso dal portabagagli una piccozza da montagna che ha brandito contro i carabinieri e le persone presenti. I militari lo hanno bloccato e portato in caserma.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X