L’Anc dà il benvenuto
al sottotenente Mucci del Norm.
A novembre arriva la fanfara a cavallo

CIVITANOVA - L'appuntamento è stato l'occasione per riunire carabinieri in congedo delle associazioni, la vedova del maresciallo Piermanni e Giovanna Paolone, immancabile presenza di tutti gli appuntamenti dell'Arma
- caricamento letture
anc-4-650x480

Da sinistra il nuovo comandante del Norm Cristian Mucci, il capitano Massimo Amicucci e il presidente Anc Civitanova Roberto Ciccola

di Laura Boccanera

Sono ripresi ieri sera gli appuntamenti dell’associazione nazionale carabinieri di Civitanova dopo la lunga pausa dovuta al Covid che ha impedito incontri e approfondimenti organizzati durante la stagione invernale dal presidente Roberto Ciccola.

anc-1-325x215Ieri sera nella sede di via Fontanelle ospite il nuovo comandante del Norm Cristian Mucci che ha preso il posto di Alfredo Russo passato ai Nas. L’appuntamento è stato l’occasione per dare il “bentornato” a divise e carabinieri in congedo delle associazioni e alla vedova del maresciallo Piermanni, Giovanna Paolone, immancabile presenza di tutti gli appuntamenti dell’Arma. Presente anche il comandante della Compagnia, il capitano Massimo Amicucci e i comandanti delle stazioni Bartolomeo Filannino e Rodolfo Pompei.

anc-2-325x156Un ritrovarsi che ha consentito al presidente Ciccola di rinnovare i saluti e l’augurio di buon lavoro per il nuovo arrivo del tenente Mucci e per annunciare la presenza e l’arrivo di un evento sempre atteso a Civitanova: la fanfara dei carabinieri a cavallo con la mascotte “Briciola” la piccola meticcia che sfila assieme al reparto speciale. «Il 19 novembre in occasione della Virgo fidelis tornerà ad omaggiare la città Fabio Tassinari e la fanfara dei carabinieri a cavallo e il giorno dopo saremo ospiti a Loreto per il raduno regionale delle Anc sospeso da due anni causa Covid – ha detto Ciccola. «E’ un onore tornare questa sera dopo un periodo che ha sfumato tanti progetti, sono stati due anni intensi ma i carabinieri sono stati sempre presenti e ora che possiamo dire superata l’emergenza sanitaria andiamo incontro di nuovo a tempi difficili fra una guerra in atto e una crisi economia – ha dichiarato Amicucci  ricordando anche l’alluvione che ha colpito il nord delle Marche – ma il rapporto con le associazioni in congedo è forte e c’è bisogno di tutti». Prime impressioni su Civitanova per il sottotenente Cristian Mucci che ha espresso gratitudine per i volontari Anc “vettori dei valori dell’Arma” e l’auspicio e l’ambizione di fare bene per la città.

anc-5-471x650

 

anc-3-524x650

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X