“Il Bracciale”, firmata la convenzione
Accordo tra Comune e curatela
per far ripartire la lottizzazione

MACERATA - L'operazione, sostenuta dall'assessore all'Urbanistica Silvano Iommi, permetterà di sanare la situazione dei quaranta alloggi che erano stati realizzati e venduti senza avere il certificato di abitabilità, in ballo ci sono 105mila metri cubi di cubatura in via Volturno
- caricamento letture

comune-macerata

 

di Luca Patrassi

Firmata la convenzione che sancisce di fatto la possibile ripartenza della lottizzazione da circa 105mila mc in via Metauro a Piediripa di Macerata, riparte una lottizzazione emblematica dei (quasi nulli) risultati colti da un Piano casa che, adottato dal centrosinistra  nei primi anni Duemila, si proponeva grandi obiettivi sociali ed economici per il capoluogo. La convenzione è stata firmata l’altroieri dal dirigente dei Servizi tecnici del Comune, l’ingegnere Tristano Luchetti, e dal curatore fallimentare della società Il Bracciale. La lottizzazione è appunto quella che in via Metauro a Piediripa avrebbe dovuto portare all’edificazione di circa 105mila metri cubi in base alla convenzione stipulata nel 2008, e si era invece bloccata dopo la vendita di 40 alloggi, peraltro non dotati del certificato di abitabilità, e il fallimento della società concessionaria.

Il dirigente comunale ha sottoscritto la nuova convenzione sulla base di una delega ricevuta dall’amministrazione guidata dal primo cittadino Sandro Parcaroli che si era già spesa in passato per cercare di mitigare le conseguenze negative del Piano Casa e di recente ha assunto una delibera, per la lottizzazione di Piediripa, che si propone «di agevolare il completamento dell’intera lottizzazione residenziale, di favorire l’ultimazione dei lavori sugli immobili rimasti incompiuti e di rassicurare i privati che hanno già acquistato alcune unità immobiliari sulla possibilità di ottenere in tempi brevi la certificazione di agibilità utile anche ai fini della compravendita dei singoli alloggi».

Iommi_RigenerazioneUrbana_FF-6-650x434

L’assessore Silvano Iommi

Il commento dell’assessore comunale all’Urbanistica Silvano Iommi: «Prima di tutto – osserva – andiamo a sanare le difficoltà nate con l’acquisto di 40 abitazioni che non hanno il certificato di abitabilità non rispondendo ad alcune prescrizioni, dall’assenza del tappetino di usura al mancato rispetto del vincolo dell’efficenza energetica con gli impianti fotovoltaici visto che sul tetto non potevano essere realizzati per mancanza di spazio. I pannelli saranno comunque realizzati a Piediripa, probabilmente sul tetto della scuola. Per il resto si è deciso di far pagare gli oneri e gli extraoneri soltanto su quello che si andrà a realizzare e non sul totale». L’affondo polemico di Iommi sul Piano Casa: «Dei 19 piani di lottizzazione solo nove risultano oggi convenzionati mentre gli altri sono rimasti inattivi. Dei nove convenzionati, sei sono stati effettivamente attivati e di questi sei, due non sono mai partiti, due sono faticosamente arrivati a compimento mentre i restanti due sono stati bloccati da problematiche finanziarie. In definitiva è oggi reso palese quello che già 15 anni fa qualcuno aveva osservato in Consiglio comunale: il fallimento complessivo di tale operazione urbanistica che ambiva a portare nelle casse comunali un tesoretto di svariati milioni di euro e centinaia di alloggi popolari. In realtà quella estremizzazione ideologica del principio definito “cessazione della gratuità del beneficio urbanistico” attraverso l’introduzione di extra oneri, avendo incrociato anche una delle più impattanti crisi economiche del Paese, non ha prodotto nulla di sostanzialmente positivo, lasciando sul campo altre opere incompiute e pessime immagini urbane difficili da risolvere e gestire».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X