Arredi e attrezzature digitali
in 27 scuole del Maceratese

FONDI - Il bando prevede un finanziamento di 75mila euro per ciascun istituto. La Regione: «Gli interventi riguardano l’allestimento e l’adeguamento di arredi e attrezzature didattico-educative. Dovranno essere realizzati tempestivamente»
- caricamento letture

 

giorgia-latini

Giorgia Latini

 

Sono state pubblicate le graduatorie relative al finanziamento per creare ambienti didattici innovativi nella scuola dell’infanzia. Per le Marche arrivano oltre 8 milioni e 550mila euro. Sono 114 le scuole dell’infanzia regionali beneficiarie: 39 nella provincia di Ancona, 30 in quella di Pesaro, 27 in quella di Macerata, 18 nelle province di Ascoli e Fermo. Il bando prevede un finanziamento di 75mila euro per ciascun istituto. Soddisfazione da parte dell’assessore regionale all’Istruzione Giorgia Latini. «Prosegue a pieno ritmo tutto il percorso del “laboratorio d’innovazione” già avviato tempo fa con il finanziamento di 750mila euro per cinque progetti sperimentali e innovativi di didattica orientativa nelle province marchigiane – afferma l’assessore -. Si tratta di un intervento fondamentale per consentire una didattica laboratoriale che metta al centro i ragazzi che non vanno più considerati come un numero. Vogliamo sostenere il loro progetto formativo e contrastare fenomeni come l’abbandono e la dispersione scolastica. Siamo sicuri che puntare su innovazione e didattica digitale sia la direzione da seguire: si innalza il sistema formativo, si valorizzano le attitudini e le potenzialità di ogni studente».

«L’obiettivo – si legge nella nota della Regione – è innovare la didattica anche nella scuola dell’infanzia, tramite la creazione di ambienti che consentano, già dalla fascia di età 3-6 anni, l’acquisizione, da parte delle bambine e dei bambini, delle prime abilità nel pensiero critico, nel problem solving, nel pensiero computazionale, nella collaborazione, nella comunicazione, nella creatività, nell’alfabetizzazione tecnologica, nelle Stem (le discipline scientifiche Science, Technology, Engineering and Mathematics). Gli interventi riguardano l’allestimento e/o l’adeguamento di arredi (nella percentuale massima del 60%), attrezzature digitali e attrezzature didattico-educative e dovranno essere realizzati tempestivamente».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X