Med Store Tunit, regia affidata
all’italoargentino Martin Kindgard

VOLLEY - L’esperto palleggiatore ha scelto di ripartire da Macerata dopo l’ultima stagione vissuta con l’Aurispa Libellula Lecce: «Sono stato molto contento della chiamata del coach Gulinelli. Mi ha detto che si stava costruendo una bella squadra, ci ho pensato poco e ho accettato subito la proposta»
- caricamento letture

 

Martin-Kindgard1-325x242

Martin Kindgard

L’esperto palleggiatore Martin Kindgard ha scelto di ripartire dalla Med Store Tunit Macerata dopo l’ultima stagione vissuta con l’Aurispa Libellula Lecce. L’italoargentino è un classe ’86 che ha giocato in tutte le categorie della Serie A: arrivato in Italia da giovanissimo, la sua avventura comincia con il Volley Brolo in Sicilia, dalla Serie D alla Serie B1, poi l’approdo in A2 con la maglia dell’Isernia e in A1 a Vibo Valentia. Prosegue a girare per l’Italia con una breve parentesi argentina nella stagione 2016/2017, si trasferisce poi a Lagonegro in A2 quindi a Gioia del Colle. Dal campionato 2019/2020 passa a Porto Viro dove la stagione successiva è protagonista della promozione dalla A3, mentre lo scorso hanno ha giocata a Lecce, piazzandosi al quinto posto in campionato e fermandosi in semifinale di playoff contro Grottazzolina.

Martin-Kindgard«Sono stato molto contento della chiamata del coach Gulinelli – esordisce Martin Kindgard -. Ci conoscevamo dalla stagione passata insieme a Castellana Grotte, che poi io non conclusi per motivi personali, ma ho mantenuto un ottimo ricordo del coach, mi rimase accanto e volevo tornare a lavorarci insieme. È un allenatore di grande esperienza, quando abbiamo parlato mi ha detto che a Macerata si stava costruendo una bella squadra, ci ho pensato poco e ho accettato subito la proposta».

Il palleggiatore italoargentino si unisce ad un roster che mischia giovani di grande potenziale a giocatore esperti. «Per fare una buona squadra che possa lottare per stare in alto serve tutto, giovani ed esperti. Sarà fondamentale formare un bel gruppo unito, che lavori insieme durante la stagione. Abbiamo tutto per fare bene».

Dopo tanti anni da avversario, il classe ’86 otrà giocare al Banca Macerata Forum da protagonista. «La prima volta che sono entrato al palazzetto sarà stato dieci anni fa, facevo il secondo palleggiatore a Vibo Valentia ma in quella partita giocai. Poi ci sono tornato con Porto Viro un paio di anni fa. Mi è sempre piaciuto il Banca Macerata Forum e come tutti conosco Macerata per la sua grande tradizione nella pallavolo: ha una struttura solida, tanti anni di esperienza, un buon settore giovanile. Mi hanno avvisato che a Macerata però non potrò andare agli allenamenti in bicicletta. Ma vedremo, più mi dicono così e più mi viene voglia di provarci».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =