Approvato l’adeguamento del “Tubaldi”

RECANATI - Previsti interventi anche sui parcheggi, viabilità, pista per il salto in lungo e triplo e campetto per gli allenamenti
- caricamento letture
Lavori-allo-stadio-Tubaldi

I lavori allo stadio Tubaldi

«Dopo il passaggio in Consiglio Comunale la Giunta ha approvato i progetti relativi all’adeguamento dello stadio Nicola Tubaldi per la serie C e gli interventi per parcheggi, viabilità, sicurezza, pista per il salto in lungo e salto triplo e l’ulteriore spazio per gli allenamenti dei ragazzi. Tali progetti si aggiungono all’impegno già in fase di realizzazione proprio in queste settimane, deliberato nei mesi scorsi, relativo al rifacimento del sintetico, in quanto consumato e da risistemare dopo nove anni dalla messa in opera». E’ quanto afferma il comune di Recanati in una nota.

I-lavori-allo-stadio-Tubaldi-di-Recanati-2-325x182«Ricordiamo che nel 2009 si spendevano 40 mila euro annui di manutenzione ordinaria per il campo in erba, oltre alle manutenzioni straordinarie e ai custodi con mezzi necessari per la sistemazione di un campo dove ci si giocava ogni 15 giorni per preservarlo, sia in inverno che in estate. E al Tubaldi non giocavano tutti come avviene oggi, i ragazzi del settore giovanile si allenavano e giocavano sul campo in terra e poi sul plastificato di via Battisti, con spogliatoi con impianto elettrico a vista e niente a norma – sottolineano dall’amministrazione comunale – . Ora la stadio Nicola Tubaldi è per tutti e sarà per tutti, con l’aggiunta di un ulteriore spazio per gli allenamenti dei bambini a fianco del calciotto e il rifacimento della pista per il salto in lungo ed il salto triplo. Il costo effettivo per adeguare lo stadio alla serie C è di 1 milione 641mila euro, dai quali sottrarre l’iva, circa 300mila euro, somma che si recupera e con la quale verranno finanziati gli asfalti del 2023.

Tubaldi-1-325x260

Lo stadio Tubaldi prima dei lavori

Tribune, impianto di illuminazione e sistema di videosorveglianza e di sicurezza servono alla città: alla Recanatese come alle federazioni, al Coni, alle scuole, per i giochi della gioventù, per manifestazioni, eventi – prosegue l’Ente -. Un ulteriore milione, dal quale detrarre l’iva con le stesse modalità di cui sopra per circa 190mila euro, verrà utilizzato per il grande parcheggio per bus e auto e per la viabilità a servizio dell’intera area: palasport, pala ginnastica, calcio a 5, palestra della Patrizi e Liceo Scientifico. Un parcheggio che era comunque da realizzare, in quanto già previsto e necessario per l’ampliamento del Palazzetto della Sport, con la spesa prevista di 380mila euro. Sarà un’area parcheggio adeguata in una zona dove i posti macchina sono insufficienti anche per chi ci abita.

In un breve excursus, l’amministrazione comunale di Recanati ricorda «i numerosi interventi effettuati dal Comune nel settore sportivo, un lungo elenco di strutture sistemate dal 2009 che riguarda molte discipline. A Villa Musone è stato realizzato il sintetico, il Palasport è stato prima portato a 1000 posti dopo la promozione in serie A2, ora a 2000 con fondi Coni ai quali si sono aggiunti fondi comunali con un investimento che supera i 2 milioni di euro. Al Palasport c’è una palestrina per la scherma e può essere utilizzato da basket, volley e calcio a 5. Proprio il calcio a 5 è stato oggetto di un intervento che ha consentito di realizzare la nuova struttura. Sono state sistemate diverse palestre scolastiche, a partire da quella di Palazzo Venieri, usata dalla scuola e anche dalla boxe, Via dei Politi ecc. Sono state trovate soluzioni per aiutare la pallavolo e le bocce che hanno trovato spazio a Le Grazie.

Pala-Cingolani-Pierini-Recanati-Sempre per le bocce sono state sistemate le strutture all’aperto del Rione Mercato e di Villa Teresa. Con i quartieri, grazie alle convenzioni, sono state potenziate le strutture sportive rionali, dal campo di beach a Bagnolo, al centro di Santa Lucia, allo spazio de La Fratesca diventato luogo della mountain bike. E’ in via di ultimazione l’intervento di sistemazione della ciclabile del Potenza e presto inizierà quello del Musone grazie ai finanziamenti statali erogati dalla Regione. Con i fondi reperiti dal Pnrr verranno sistemati il campetto di Castelnuovo e l’ex Club Aquila nel Rione Mercato. Per lo stadio Tubaldi, per i tempi stretti e per mancanza di finanziamenti specifici, non era possibile attingere a fondi regionali, statali ed europei, ma come è noto il Comune di Recanati è riuscito a reperire decine e decine di milioni di euro per altre opere che altrimenti si sarebbero dovute finanziare con il bilancio comunale. L’elenco delle opere finanziate con fondi reperiti dal governo sarebbe lunghissimo da riportare, va dai fondi per il Colle dell’Infinto alle scuole, proprio in questi giorni si lavora su quattro scuole per l’adeguamento sismico, dai fondi per il terremoto ai recenti finanziamenti ottenuti per il Castello di Montefiore e per la Chiesa e il complesso monumentale del Cimitero».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =