«Molestata al negozio di kebab»,
vittima una 14enne

RECANATI - Rinviato a giudizio il titolare, accusato di violenza sessuale. Lui nega. Processo al via il 5 dicembre
- caricamento letture

tribunale-macerata

 

Ragazzina molestata al negozio di kebab, il titolare rinviato a giudizio. L’udienza si è svolta oggi davanti al gup Claudio Bonifazi del tribunale di Macerata. Sotto accusa è finito un 35enne straniero, che ha la sua attività a Recanati. I fatti contestati sono avvenuti l’8 settembre del 2018. Secondo l’accusa, sostenuta dal pm Stefania Ciccioli, quel giorno una ragazza di 14 anni, recanatese, era andata a mangiare un panino in un negozio di kebab. Mentre si trovava all’interno il titolare le avrebbe sfiorato il sedere – dice l’accusa –, le avrebbe mostrato delle immagini pornografiche che aveva sul cellulare e le avrebbe accarezzato la mano chiedendole un bacio. Questo quando sostiene l’accusa in base a quanto ha raccontato la minorenne e alle indagini che sono nate. Il 35enne nega le contestazioni, il processo che si aprirà il 5 dicembre 2022 dovrà far luce su quanto accaduto. L’uomo è difeso dagli avvocati Ombretta Marziali e Michele Moretti.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =