Testimoni di fede, pace e giustizia:
incontro su don Lorenzo Milani

CIVITANOVA - Organizzato dall'unità pastorale San Pietro-Cristo Re, è in programma venerdì alle 21,15 nella sala parrocchiale don Lino Ramini
- caricamento letture

 

mostra-don-milani

Don Milani

L’unità pastorale San Pietro-Cristo Re di Civitanova propone per venerdì 24 giugno alle 21,15, nella sala parrocchiale don Lino Ramini, un incontro su don Lorenzo Milani: testimone di fede pace e giustizia. Introdurrà il tema della serata don Mario Colabianchi, parroco dell’Unità Pastorale. Aldo Caporaletti, promotore culturale e curatore dell’incontro, presenterà gli ospiti e l’iniziativa, sesto appuntamento di un ciclo dedicato a figure della spiritualità cristiana.

Nell’incontro sarà dato spazio al discorso che Papa Francesco tenne il 20 giugno 2017 in occasione della visita alla tomba di don Lorenzo Milani, sepolto nel piccolo cimitero di Barbiana. Paolo Landi, ex allievo di don Milani alla Scuola di Barbiana, relazionerà sul tema: don Milani, l’uomo, l’educatore, il profeta. A conclusione della serata, la voce solista Maria Cristina Domenella, soprano, eseguirà in omaggio a don Lorenzo, il brano I Care di Aleandro Baldi. L’attrice Emilia Bacaro, voce recitante, leggerà alcuni brani scelti dalle Lettere di don Lorenzo Milani, sottolineando il tema della forza della parola nel pensiero milaniano. I testi letti dalla voce recitante saranno tratti dalla Lettera ai cappellani militari, dalla Lettera ai giudici, dalla Lettera a una professoressa (composta con gli allievi), dal contatto epistolare con l’arcivescovo di Firenze, cardinale Ermenegildo Florit, dal Testamento di don Milani ai ragazzi di Barbiana.

don-milani«Ridare ai poveri la parola, perché senza la parola non c’è dignità e quindi neanche libertà e giustizia: questo insegna don Lorenzo Milani. Ed è la parola che potrà aprire la strada alla piena cittadinanza nella società, mediante il lavoro e la piena appartenenza alla Chiesa con una fede consapevole (Papa Francesco, dal discorso a Barbiana, Vicchio del Mugello, 20 giugno 2017) – si legge in una nota degli organizzatori -. La fede,scrive un giovanissimo don Lorenzo Milani in Esperienze Pastorali, non è qualcosa da infilare alla prima occasione nei discorsi, ma un modo di vivere e di pensare (don Luigi Ciotti, in Mario Lancisi, Don Milani, la vita, Piemme, Milano, 2015). Là dove i superiori pensavano di arginare un uomo, mandandolo all’esilio di Barbiana, essi gli crearono il piedistallo adatto. Ecco i paradossi che Dio prepara per i suoi servi migliori” (padre Ernesto Balducci, Il profeta don Milani, in Io e don Milani, Edizioni San Paolo, Cinisello Balsamo, Aprile 2017). Alcune esternazioni di don Milani lasciavano impietriti, come le voci dei profeti, i quali non conoscono sfumature di sorta. E’ Dio che detta loro certe condanne? Sembra di dover rispondere affermativamente (monsignor Loris Capovilla, Famiglia Cristiana, numero del 5 marzo 2017). I folli di Dio è il titolo di un libro di Mario Lancisi dedicato anche a don Lorenzo Milani. Nella spiritualità russa sono i portatori della sapienza. Con questa espressione sono indicati anche gli esponenti della Chiesa cristiana nella Firenze del dopoguerra (cardinale Elia Dalla Costa, Giorgio La Pira, padre Ernesto Balducci). Non ci sono più maestri di quei livelli e tutti siamo più poveri».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =