“Neoplasia della mammella:
il traguardo all’orizzonte”

RECANATI - E' il tema del convegno che venerdì 10 giugno a partire dalle 9 vedrà, all'aula magna del Comune, alcuni relatori fare il punto in merito alle conoscenze di tutte le discipline coinvolte nella diagnosi e nel trattamento
- caricamento letture

 

rotary-veronesi-2-325x217

Nicola Battelli

“Neoplasia della mammella: il traguardo all’orizzonte” è il tema del convegno che venerdì 10 giugno a partire dalle 9 vedrà a Recanati all’aula magna del Comune alcuni relatori fare il punto in merito alle conoscenze di tutte le discipline coinvolte nella diagnosi e nel trattamento della neoplasia della mammella. Si affronterà anche l’argomento della gestione del paziente oncologico di fronte all’emergenza Covid. Il convegno è organizzato dal dottor Nicola Battelli, direttore dell’Unità Operativa Complessa di Oncologia di Macerata, e dal dottor Paolo Decembrini Cognigni, responsabile dell’Unità Semplice Dipartimentale di Senologia Interventistica dell’Area Vasta 3.

«Il tumore della mammella – fa sapere il dottor Battelliè la forma più comune di tumore nelle donne. Nella nostra regione vengono operate 1.300 donne l’anno e noi come Oncologia di Macerata ne seguiamo più di 450, di queste 320 vengono operate nel territorio provinciale dal dottor Decembrini, che è il nostro senologo. Avendo a disposizione studi clinici sperimentali anche pazienti provenienti da altre province si rivolgono a noi come second opinion. Abbiamo deciso di organizzare questo evento di caratura non solo nazionale ma aggiungerei internazionale visti i relatori, per discutere di tutte le novità diagnostiche e terapeutiche sul tumore della mammella».

Il convegno si concluderà alle 17 con l’apertura di una sessione dedicata alla popolazione, «visto che il tumore della mammella è un argomento che interessa non solo dal punto di vista scientifico ma riguarda l’intera popolazione data l’incidenza, ad esempio nelle Marche, colpisce una donna su otto – conclude il dottor Battelli -. Saremo perciò disponibili a rispondere a tutte le domande, le perplessità che ci possono essere dal punto di vista diagnostico, della prevenzione del tumore della mammella e dell’aspetto chirurgico».

«Lo spessore degli ospiti di questo congresso – sottolinea il dottor Decembrini – sta a dimostrare il valore dell’oncologia e della senologia di Macerata il cui livello professionale è cresciuto negli anni ricoprendo oggi un ruolo di primo piano a livello nazionale. Fondamentale è la collaborazione con i colleghi delle altre province delle Marche che ci permette di essere all’avanguardia in Italia in tema di trattamento dei tumori alla mammella».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =