Abamc ritorna da Cipro
con un prestigioso riconoscimento

RELAZIONE incentrata sul lavoro svolto per la progettazione della Light Design Strategy, dedicata alla valorizzazione notturna di alcuni importanti spazi urbani della città di Macerata: l'Accademia di Belle Arti protagonist all'International Conference on New Trends in Architecture & Interior Design di Famagosta
- caricamento letture

 

Da-destra-Professori-Mascia-Ignazi-Francesca-Cecarini-Rossano-Girotti

Mascia Ignazi, Francesca Cecarini e Rossano Girotti

Si è conclusa l’ottava edizione dell’Inctad Conference (International Conference of new trends in Architecture & Interior Design), svoltasi nella città di Famagosta, nella splendida cornice dell’isola di Cipro, che ha visto come partecipanti importanti studiosi e docenti di università europee ed extra europee. L’Accademia di Belle Arti di Macerata ha partecipato, su invito del professor Burçin Cem Arabacioğlu (Mimar Sinan Fine Arts University, organizzatore del convegno) con una propria relazione incentrata sul lavoro svolto per la progettazione della Light Design Strategy, dedicata alla valorizzazione notturna di alcuni importanti spazi urbani della città di Macerata.

La professoressa Mascia Ignazi, coordinatrice della scuola di Interior Design dell’Accademia, ha spiegato i criteri e i modelli concettuali necessari per un corretto approccio tecnico e creativo nell’esecuzione di progetti artistici di light design. L’intervento, particolarmente apprezzato da tutti i partecipanti, si è concluso con numerosi quesiti ed approfondimenti. Né è scaturito un positivo confronto, anche con i contributi della professoressa Francesca Cecarini, coordinatrice della scuola di Light Design dell’Accademia e del professor Rossano Girotti, membro dello staff di progetto. Il dibattito si è concluso con una riflessione condivisa anche sui temi della ricerca scientifica e sulle nuove applicazioni tecnologiche nel settore del light design, come nuove opportunità e soluzioni per la valorizzazione dei beni architettonici storico-artistici delle nostre città.

Prof.ssa-Mascia-Ignazi

Mascia Ignazi

Il convegno si è aperto con un intervento introduttivo del professore Graeme Brooker, dal titolo: “50 Words for Reuse”, docente di Interior Design del Royal College of Art di Londra. L’illustre studioso di fama internazionale ha sollecitato l’attenzione dei partecipanti, sulle tendenze future della cultura del progetto, con una particolare attenzione rivolta al riuso e alla rivalutazione degli spazi architettonici, interni ed esterni. La Conference ha proseguito con le relazioni di altri docenti e studiosi: Smaranda Maria Todoran (Universitatea Tehnica Cluj-Napoca · Dipartimento di Architettura), Qodsiye Najafi (Università Internazionale Imam Khomeini · Facoltà di Architettura e Urbanistica), i professori del Politecnico di Milano: Michele Ugolini e Stefania Varvaro, il Prof.ssa Esra Bici Nasir (Università di Economia di Izmir), il Prof. Hüsnü Yegenoglu (Università Tecnologica di Eindhoven). A completamento dei lavori, le conclusioni sono state affidate, alla Ceren Boğaç (Università del Mediterraneo Orientale · Facoltà di Architettura) che ha sottolineato l’importanza degli interventi progettuali dedicati alla riqualificazione degli spazi urbanistici ed architettonici, presentando il progetto “Famagusta Ecocity Project” destinato alla trasformazione di Varosha, stazione balneare abbandonata dopo l’invasione turca del 1974. Particolare soddisfazione è stata espressa dalla direttrice dell’Accademia, Rossella Ghezzi, per i risultati ottenuti dai docenti dell’Accademia nel partecipare al Convegno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =