Santa Maria del suffragio,
chiesa donata al Comune

SAN SEVERINO - Lo hanno deciso i proprietari, se ne discuterà nel prossimo Consiglio. L'edificio, costruito in seguito a un presunto miracolo, crollò nel 2009 ed è inagibile
- caricamento letture
chiesa-suffragio-san-severino

La chiesa di Santa Maria del Suffragio dopo il crollo

Interessata da un crollo parziale avvenuto agli inizi di gennaio del 2009, la chiesa di Santa Maria del suffragio, nella zona di Borgo Conce, sarà donata al Comune di San Severino. Lo hanno deciso gli attuali proprietari a condizione che, dopo il restauro, la chiesa resti un luogo di culto. L’argomento verrà discusso in Consiglio comunale nella prossima riunione. Tra i donatori figurano Zita Ortenzi, Luigi Ortenzi, Fascia Vittoria, Lucarelli Laura, Lucarelli Lucia, Francesco Ortenzi, Paola Ortenzi, Francesca Ortenzi, Roberta Ortenzi, Mariacristina Ortenzi, Ivana Striglio, Francesco Zampa, Emanuela Zampa e Anna Maria Ortenzi.

«La copertura originaria, dopo il crollo – spiega il Comune – è stata sostituita da una copertura provvisoria in lamiera. Tutta la struttura, comprese alcune pertinenze, è stata dichiarata inagibile a seguito del terremoto. La piccola chiesa, facente parte della parrocchia di San Lorenzo, risalirebbe alla seconda metà del 1600 e sarebbe stata costruita dopo un presunto miracolo secondo cui un bambino, caduto nel vallato e passato fra i meccanismi della turbina che spinge le acque del fiume Potenza, venne ritrovato, proprio nei pressi della chiesa stessa, sano e salvo».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =