Muore a 51 anni,
donati fegato, reni e cornee:
cinque i pazienti salvati

MACERATA - Samuele Fioretti aveva avuto un malore sabato. La direttrice dell'Av3 Daniela Corsi: «Un lungo lavoro di squadra che ha impegnato molti professionisti per diverse ore. Si tratta di un evento sempre eccezionale e tutta l’equipe impegnata nel prelievo ringrazia la famiglia che con questo gesto ha testimoniato il grande valore della donazione»»
- caricamento letture
samuele-fioretti-2-650x442

Samuele Fioretti

 

Muore a 51 anni, gesto d’amore dei familiari di Samuele Fioretti: donati gli organi. È successo a Macerata dove la famiglia del 51enne, morto in ospedale dopo aver avuto un malore sabato, ha consentito il prelievo di fegato, reni e cornee.

A dare notizia di questo bellissimo gesto è la dirigenza dell’Area Vasta 3. «Ben cinque pazienti, in attesa di trapianto – spiega la direttrice Daniela Corsi – hanno potuto ricevere gli organi e le cornee. Nella sala operatoria per il prelievo degli organi – continua Corsi – si sono alternate diverse équipe: chirurghi dei centri di trapianto; operatori di sala e del coordinamento donazione organi, un lungo lavoro di squadra che ha impegnato molti professionisti per diverse ore. Si tratta di un evento sempre eccezionale e tutta l’equipe impegnata nel prelievo ringrazia la famiglia che con questo gesto ha testimoniato il grande valore della donazione». La dirigente aggiunge che «La scelta di donare organi e tessuti è personale – aggiunge – ma ognuno ha il dovere di informarsi e di riflettere per non lasciare che dubbi, pregiudizi o informazioni scorrette interferiscano con il diritto-dovere di fare una scelta consapevole. Molti pazienti con patologie non curabili possono migliorare la qualità di vita grazie alla donazione. Il trapianto, consente al paziente una durata ed una qualità di vita che nessun altra terapia è in grado di garantire».

(Ultimo aggiornamento alle 15,30)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X